Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Celebrato il centenario della Grande Guerra

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

Esercito, Aeronautica, Marina, Infermiere volontarie, storici e autori per "Le Ali della Patria-Il volo militare italiano nella Grande Guerra", evento organizzato venerdì 19 ottobre e curato da Amici Fondazione Ugo Spirito-Renzo De Felice di Terni e da Comitato 10 Febbraio con il patrocinio del Comune di Terni e il riconoscimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri quale evento ufficiale per il centenario del conflitto. In un hangar dell'aviosuperficie "Alvaro Leonardi", introdotto dal giornalista Marco Petrelli e dall'architetto Danilo Pirro (organizzatori dell'evento), dopo i saluti istituzionali del prefetto di Terni, del sindaco e dell'assessore Elena Proietti "Le Ali della Patria" è entrato nel vivo con l'intervento del comandante del Polo mantenimento armi leggere (ex Fabbrica d'Armi) colonnello Giuseppe Dei Bardi il quale ha illustrato al pubblico le dotazioni della fanteria italiana della Prima Guerra Mondiale, mostrando alcuni simulacri conservati in viale Brin. Il Capitano di Fregata Marco Sciarretta dell'Ufficio Storico Marina Militare ha ricostruito le fasi che hanno portato alla nascita dell'Aviazione Navale la cui epopea è celebrata da uno dei suoi più grandi e illustri piloti, il poeta-soldato Gabriele D'Annunzio. Il Tenente Colonnello Andrea Lopreiato dell'Aviazione dell'Esercito ha introdotto la storia del Battaglione Aviatori, nucleo originario e più numeroso dell'aviazione italiana nel conflitto. L'ultima parte dell'incontro è stata caratterizzata dagli interventi delle Infermiere Volontarie ternane, dello storico Emanuele Mastrangelo che ha ricordato e omaggiato il grande illustratore e regista giapponese Miyazaki le cui opere hanno tratto ispirazione anche dal passato aeronautico italiano e il dottor Paolo Varriale del Cesma che si è concentrato sulla figura di Alvaro Leonardi. Il "saluto" di un elicottero dei carabinieri ha conferito ulteriore solennità all'evento.