Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scoppia lo scandalo degli appalti

default_image

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

"Presunte irregolarità in 3 delibere contenenti un artificioso frazionamento di appalti relativi alla formazione professionale". E' il collegio sindacale dell'azienda ospedaliera "Santa Maria" di Terni, nell'ambito dell'audizione del comitato regionale di controllo e garanzia, ad evidenziare nella sua relazione delle presunte anomalie nella gestione degli appalti del nosocomio ternano. I consiglieri regionali della Lega Umbria, Emanuele Fiorini e Valerio Mancini, chiedono che venga fatta immediata chiarezza al riguardo. Intanto l'azienda "Santa Maria" ribadisce la legittimità e la trasparenza del proprio operato. "Ci auguriamo - afferma il direttore generale, Maurizio Dal Maso - di non dover subire attacchi strumentali di natura politica che nulla hanno a che vedere con il miglioramento delle cure e dell'assistenza ai cittadini".