Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emergenza bomba, 355 persone evacuate

Il palatennistavolo ha accolto alcuni evacuati

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

Per coordinare tutti gli interventi in corso per fronteggiare l'emergenza scaturita dal ritrovamento di un residuato bellico nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Cesi, tra via della Ferrovia e strada di Mazzamorello, nel corso della mattinata di mercoledì 25 luglio è stato attivato il centro operativo comunale con una riunione che ha visto la presenza di tutti i tecnici della protezione civile e della sicurezza, coordinati dal sindaco di Terni, Leonardo Latini. Il Coc ha fatto il punto della situazione in merito alle persone che hanno dovuto lasciare la propria abitazione in un raggio di 381 metri. I provvedimenti contenuti nell'ordinanza firmata dal vicesindaco Andrea Giuli al momento interessano 355 persone, la quasi totalità delle quali ha trovato sistemazione propria, mentre 11 persone hanno pernottato all'interno del palatennistavolo appositamente allestito. Attualmente l'area di sicurezza è delimitata tramite 15 punti di controllo con l'utilizzo complessivo di 76 volontari della protezione civile e l'impiego di sei pattuglie diurne e di 2 pattuglie notturne della polizia locale.