Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Barche abbandonate a Piediluco: scatta l'obbligo di rimozione

Il lago di Piediluco

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

I proprietari delle imbarcazioni lasciate in abbandono nel lago di Piediluco devono provvedere alla loro rimozione entro il prossimo 2 aprile. Lo stabilisce un'ordinanza del sindaco di Terni. Si tratta – specifica il Comune – di piccole imbarcazioni in genere mancanti di parti essenziali, semi affondate o abbandonate tra i canneti che costituiscono – come si legge nell'ordinanza – “fonte di possibile pericolo”. La loro rimozione risponde inoltre all'esigenza “di mantenere accessibile il lago da parte dei residenti e dei turisti” e “di garantire decoro e pulizia nelle immediate vicinanze del lago”. Trascorso il termine del 2 aprile, il Comune di Terni provvederà ad effettuare la rimozione dei natanti ancora abbandonati.