Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Elettrosmog, tagliate le catene della protesta: termina lo sciopero della fame

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Resterà senza dubbio uno dei momenti più significativi: il numero uno di Arpa Umbria, il direttore generale Walter Ganapini, taglia con le tenaglie le catene che per dieci giorni hanno tenuto legato alla piazza di Miranda le caviglie di Giovanni Barbanera, l'ingegnere 62enne in lotta contro l'elettrosmog. E' avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 10 agosto , un gesto simbolico che, di fatto, sancisce anche la fine dello sciopero della fame per Barbanera. Ganapini, che aveva annunciato la propria intenzione di incontrare "l'uomo della protesta", ha mantenuto la promessa. In tenuta sportiva, si è seduto accanto all'ingegnere, entrambi attorniati da alcuni abitanti di Miranda che da anni lottano per frenare le onde elettromagnetiche generate da oltre 14 ripetitori a due passi dalle loro case. Leggi il servizio completo a cura di Maria Luce Schillaci sull'edicola digitale