Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Sgarbi assessore alla cultura della nuova giunta

Pierluigi Sbaraglia
  • a
  • a
  • a

Vittorio Sgarbi assessore alla Cultura del Comune di Amelia. La notizia è ufficiale. Confermata dallo stesso Sgarbi, che ha già ricoperto questo incarico in diversi comuni, nel corso della trasmissione La Zanzara. Sgarbi promette di portare ad Amelia tanti eventi in rete con altre città. Il neo sindaco di Amelia Laura Pernazza sta infatti già lavorando alla sua giunta. E delinea i criteri che indirizzeranno il suo operato. “Il primo criterio, il principale - dice - sarà quello della competenza e professionalità. Non faremo, come è accaduto in passato, che ai lavori pubblici, tanto per fare un esempio, mandiamo chi di quel settore non conosce nulla. Le deleghe saranno distribuite in base ai settori di riferimento, in base alle competenze maturate. (Leggi anche Sgarbi apostrofa la platea). Non derogheremo da questo principio”. La nomina di Sgarbi è infatti improntata alla competenza. Pernazza ha vinto grazie all'unità di tutto il centrodestra, mettendo insieme Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega Nord. Sul versante politico il neo-sindaco non intende lavorare col bilancino. “Non ho preso alcun impegno riguardo ai posti in giunta con i partiti - dice la Pernazza - E per questo mi ritengo libera di creare la giunta più opportuna ad una buona amministrazione. E' ovvio che va premiato il giusto. Va considerato chi ha dato un fondamentale apporto alla vittoria. Penso ad esempio ad Andrea Nunzi, che con le sue 640 preferenze testimonia un lavoro importantissimo per il raggiungimento dell'obiettivo. Avrà quindi il suo giusto risalto in questa giunta, anche in virtù dell'esperienza che insieme abbiamo maturato in consiglio comunale tra i banchi dell'opposizione”. Dalle parole della Pernazza dunque si può provare a intuire che tra i papabili alla carica di vicesindaco in pole position parta proprio Andrea Nunzi di Fratelli d'Italia. In consiglio comunale il neo-sindaco avrà questa situazione: lei più undici consiglieri di maggioranza, e cinque di opposizione.