Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Preso a Terni il baby boss della camorra Sibillo

(foto Stefano Principi)

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

"Grazie alla polizia e agli inquirenti per l'arresto di Lino Sibillo. L'Italia non è il paese degli impuniti. #OrgoglioPaese. Lo scrive Matteo Renzi su Twitter sulla brillante operazione di polizia avvenuta in Umbria, segnatamente a Terni.  GUARDA il video - GUARDA le foto - LEGGI boss catturato Pasquale Sibillo è stato catturato dalla polizia a Terni, ha 24 anni ed era latitante. Nei suoi confronti era stata spiccata un'ordinanza di custodia cautelare con le accuse di omicidio, tentativo di omicidio, associazione per delinquere di stampo mafioso, traffico di droga ed estorsioni. Pasquale Sibillo secondo gli investigatori è il capo del cartello della nuova generazione camorristica del rione Forcella. I componenti del gruppo Sibillo sono giovanissimi. Giovani camorristi del quartiere di Forcella che sta tentando di avere il controllo del centro storico di Napoli opposti anche al potente clan Mazzerella.  A Terni non era di passaggio ma era a casa di conoscenti. E' considerato uno dei principali esponenti della violenta faida in corso a Napoli che, nei mesi scorsi aveva fatto registrare agguati e tre omicidi fra Forcella e Maddalena, centro storico partenopeo, storicamente controllato dai clan Mazzarella e Giuliano.  Il fratello Emanuele è stato assassinato il 2 luglio scorso nell'acme della faida. L'operazione si inserisce nel più ampio dispositivo recentemente disposto, teso a contrastare la recrudescenza criminale a Napoli