Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Frontale con due vittime, Stefano è morto mentre andava allo stadio

Stefano Galletti era un tifoso della Ternana

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

E' Stefano Galletti, ragazzo del 1986 di Strettura (Spoleto) una delle due vittime del terribile incidente frontale che si è verificato nel primo pomeriggio di sabato lungo il Rato, all'altezza dello svincolo di Terni Est. GUARDA le foto Il ragazzo, il cui padre è proprietario di un noto ristorante proprio a Strettura, è morto praticamente sul colpo così come l'uomo di 60 anni, uno statunitense che aveva preso l'auto a noleggio, a bordo dell'altro veicolo. Stefano, grandissimo tifoso delle Fere, stava andando proprio allo stadio Liberati ad assistere al match Ternana-Cagliari e il padre viaggiava a bordo di un'altra auto a poca distanza: l'uomo ha assistito praticamente in diretta allo schianto costato la vita al figlio. Appresa la notizia della tragedia i tifosi della Ternana hanno tolto gli striscioni e sospeso ogni coro: all'inizio del secondo tempo hanno appesa lo striscione con scritto "Ciao Teto". Numerosi e commossi gli applausi del Liberati. La dinamica: Secondo una prima ricostruzione il maggiolone Volkwagen guidato da Stefano si sarebbe scontrato frontalmente per cause ancora in corso di accertamento con la Fiat 500X guidata dallo statunitense. L'altra vittima si chiama Donald Lee Burgoon nato in Ohio con patente del North Carolina. Pare sia entrato nella corsia di marcia opposta, da qui il frontale. Terribile l'impatto con le auto che sono andate praticamente distrutte e i due che sono rimasti incastrati tra le lamiere. A bordo non c'erano altre persone. Sul posto si sono precipitati 118, vigili del fuoco, polizia stradale e carabinieri ma per i due occupanti non c'è stato nulla da fare. Poco dopo sul luogo del tragico impatto è arrivata anche la madre del giovane: sia lei che il padre si sono sentiti male e sono stati soccorsi dai sanitari. Viabilità: L'Anas sulla strada statale 675 “Umbro Laziale” ha istituito un senso unico alternato in località San Carlo, in corrispondenza del chilometro 2.3, subito dopo l'incidente.