Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Avviato il progetto di telemedicina domiciliare con assistenza in remoto

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

L'Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni ha avviato un progetto sperimentale di telemonitoraggio domiciliare con assistenza in remoto per pazienti diabetici complessi, al fine di aumentare l'efficacia clinica e l'efficienza gestionale nella cura di una malattia cronica che comporta gravi conseguenze sul piano sanitario e sociale e che, per la sua crescita accelerata, si configura ormai come una vera pandemia silente in tutto il mondo occidentale. L'Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni ha voluto sperimentare un sistema di monitoraggio domiciliare per pazienti complessi affetti da diabete, che prevede il coinvolgimento della Diabetologia e degli infermieri ospedalieri, coadiuvati da una centrale operativa infermieristica che fa capo al servizio di assistenza in remoto Doctor Plus® della società Vree Health Italia, attiva 12 ore su 24, tutta la settimana con esclusione dei giorni festivi. L'obiettivo del telemonitoraggio domiciliare è duplice: da un lato garantire una migliore qualità di vita e dall'altro  migliorare il controllo metabolico e ridurre le complicanze. Il fine ultimo è  gestire in modo più efficace e con maggior rispetto pazienti cronici complessi e fragili, in particolare pazienti con diabete tipo 1 e con microinfusori, donne in gravidanza con diabete gestazionale, pazienti oncologici in trattamento con steroidei e pazienti che accedono al pronto soccorso perché non compensati. La gestione operativa del progetto, che rappresenta la prima esperienza in Italia su pazienti complessi, è affidata al dottor Giuseppe Fatati coadiuvato da due diabetologi. Il progetto è iniziato in via sperimentale lo scorso agosto coinvolgendo ad oggi oltre 70 pazienti. Ogni paziente arruolato nel sistema è stato dotato di una bilancia, di un glucometro e di uno sfigmomanometro per la trasmissione online dei dati (peso, glicemia e pressione) ad una piattaforma centralizzata: gli infermieri della centrale di ascolto Doctor Plus monitorano costantemente i quadri clinici dei pazienti e segnalano ai medici valori anomali rispetto a quelli riportati nel protocollo di servizio e forniscono supporto ed assistenza continua ai pazienti e ai loro famigliari da remoto direttamente al loro domicilio. Le misurazioni fuori soglia sono registrate e dopo una verifica diretta con il paziente, per eliminare i falsi allarmi, vengono segnalate al team diabetologico dell'ospedale, per una valutazione ed una risposta adeguata al nuovo quadro clinico.