Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Addio a don Andrea, il parroco che suonava il basso

Don Andrea Kazimierczuk

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Si è spento a soli 49 anni don Andrea Kazimierczuk, parroco di Santa Maria Assunta e San Valentino a Calvi dell'Umbria e di San Giorgio Martire a Poggiolo di Calvi. La scomparsa è avvenuta mercoldì 12 agosto. Don Andrea, nato Ciechanowiec in Polonia l'8 febbraio del 1966, è entrato in seminario a Lomza nel 1986 dove ha svolto il primo anno di formazione per poi trasferirsi, dal 1987, nella diocesi di Terni Narni Amelia per proseguire gli studi nel Pontificio Seminario regionale umbro in Assisi, conseguendo la licenza in Teologia. E' stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1991. "Nel suo ministero sacerdotale - fanno sapere dalla diocesi - ha animato le comunità parrocchiali a lui affidate con giovialità, semplicità, con grande spirito missionario e disponibilità verso il prossimo". E' stato viceparroco a Santa Maria Regina in Terni nel 1991 e a San Paolo in Terni dal 1993. Nel 1997 gli è stata affidata la parrocchia di San Giovanni Battista a Terni dove è rimasto fino al 2010 per poi essere chiamato a guidare la chiesa di Calvi dell'Umbria. Uomo semplice dal carattere aperto, sempre attento e disponibile verso gli altri, amava particolarmente la musica e suonava il basso. La morte per una crisi cardiaca è avvenuta all'ospedale di Terni dove era stato ricoverato lunedì scorso. I funerali, presieduti dal vescovo Giuseppe Piemontese si terranno venerdì 14 agosto alle ore 10 nella piazza della chiesa parrocchiale di Calvi dell'Umbria.