Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La Uil lancia la rosa di San Valentino: Terni capitale dell'amore

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

La Uil di Terni, dopo aver realizzato il dolce Cuore Valentino, che sarà presente ad EXPO di Milano, ora lancia la Rosa di San Valentino, la rosa degli innamorati. Infatti la rosa è il fiore degli innamorati ma non esiste ad oggi, da una ricerca effettuata, una specifica varietà che sia direttamente ricondotta agli innamorati e a San Valentino. La Uil allora ha lanciato l'idea della realizzazione di un nuovo ibrido di fiore, la Rosa di San Valentino, dedicata specificatamente agli innamorati. Idea che si concretizza con l'aiuto dell'Associazione dei Fioristi Italiani il cui Presidente Mara Verbena domenica pomeriggio al Meeting UIL di Collerolletta presenterà appunto questo nuovo ibrido di fiore. Dall'iniziativa della Uil e dei fioristi potrà anche nascere a Terni una scuola permanente per fioristi. All'iniziativa porterà il saluto il vescovo di  Terni padre Giuseppe Piemontese. L'evento “Terni città dell'Amore” avrà inizio a Collerolletta domenica alle 15 con cori e sketches degli anziani dei centri gestiti dalla coop. ACTL in ASL2 che testimonieranno le usanze di alcuni decenni fa, per proseguire con le suggestive quadriglie nel bosco in cui saranno trascinati i presenti dai ragazzi dell' Ass.ne Diversamente. Poi ancora i cori del gruppo folkloristico ucraino. Sarà anche premiato il vincitore del concorso per la miglior frase d'amore e poi sarà presentata la commedia in dialetto ternano “Sottu ‘na cerqua”, scritta per l'occasione da Piero Carsili e presentata dal gruppo teatrale Le Maceole di Montecastrilli. In programma anche la merendata casareccia con panzanella, fiori di zucca, pizzole, cocomero, birra e gazzosa e la fojetta. Nella mattinata di domenica, sempre a Collerolletta, l'estemporanea di pittura, la seconda Randonnee Cascata delle Marmore. Aperti il ristorante per il pranzo e la cena. Nel dopocena invece si balla con la Federico Band.