Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Taxi gratis per chi non ha soldi

La premiazione

Giuseppe Magroni
  • a
  • a
  • a

Un servizio taxi gratuito per gli indigenti; soprattutto un taxi “sanitario”. E' l'ultima risposta solidale alla povertà crescente, offerta dalla confraternita La Misericordia che fa parte di una rete di associazioni, 1200 in tutt'Italia, con sede centrale a Firenze. A Terni i volontari sono una cinquantina, divisi tra autisti e accompagnatori, eterogenei per classe sociale, si va dall'operaio al professionista. E' la stessa associazione che fa dei corsi base per preparare all'assistenza. I mezzi a disposizione sono attualmente due ambulanze e un pulmino fornito di pedana mobile per il trasporto disabili. Mezzi acquistati con donazioni, soprattutto della fondazione Carit e del Lions club San Valentino. E' in progetto l'acquisto di un'automobile. “La misericordia” ternana ha effettuato nell'ultimo anno, ottobre 2013 - ottobre 2014, circa 600 interventi. Presidente della confraternita ternana è il dottor Santino Rizzo, primario di otorinolaringoiatria presso l'azienda ospedaliera Santa Maria. “Generalmente - dice il dottor Rizzo - facciamo trasporti a carattere sanitario. Accompagniamo la persona in ospedale per una visita, per un esame, per una medicazione, per la dialisi. Qualche volta portiamo farmaci a casa. Abbiamo anche accompagnato persone disabili, soprattutto anziani, in località di vacanza. Località che non avrebbero potuto raggiungere da soli. Recentemente abbiamo accompagnato un paziente dal reparto da cui era stato dimesso in una residenza protetta a Castiglion del Lago. I nostri servizi sono rivolti a chi non si può permettere un trasporto a pagamento o a chi non ha familiari. Se questi ultimi non sono indigenti chiediamo un piccolo contributo per le spese sostenute”. L'associazione ha un servizio di segreteria, telefono 0744 242611, che risponde e filtra le richieste di aiuto. “I furbi - dice Rizzo - devono sapere che non fregano noi ma chi ha veramente bisogno di aiuto e non ha i soldi per pagare il viaggio, dato che i nostri mezzi sono limitati”. Spesso le richieste d'intervento arrivano già filtrate dalle parrocchie, dalla Caritas o dall'associazione San Vincenzo de' Paoli. Nei giorni scorsi l'associazione La Misericordia ha ricevuto il premio Rosa d'argento dalla parrocchia della Polymer. “Grazie alla generosità di tante persone abbiamo potuto acquistare tre mezzi per il trasposto di persone sole, anziane, disabili - ha ringraziato il dottor Santino Rizzo - li accompagniamo a fare esami diagnostici, visite, terapie o le trasportiamo fuori e dentro l'ospedale. Ora stiamo cercando di raccogliere fondi per acquistare una piccola auto con la quale integrare il servizio e per portare le medicine a casa a persone sole e malate. Il nostro obiettivo è quello di regalare un sorriso alle persone”.