Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Assalto alla filiale, bancari presi in ostaggio

Giuseppe Magroni
  • a
  • a
  • a

Una decina di impiegati e alcuni clienti tenuti sotto sequestro per venticinque lunghissimi minuti mercoledì pomeriggio a Terni presso la filiale di via Oberdan delle Casse di Risparmio dell'Umbria, ex Carit. Una rapina tentata mandata in fumo dal sistema di chiusura automatico delle casse e soprattutto dal sangue freddo e dalla professionalità degli impiegati, che sono riusciti a convincere i rapinatori a desistere dall'impresa e ad andarsene. I tre rapinatori, a volto scoperto e dal marcato accento meridionale, sono entrati spacciandosi per clienti all'interno della filiale poco dopo le 15,30. Da una prima ricostruzione, avrebbero cercato di fare aprire le casse. Inutilmente perché le casse della filiale di via Oberdan, come tutte le altre del gruppo, terminata alle 13 l'attività di cassa si chiudono automaticamente per riaprirsi solo l'indomani mattina. E' stato solo il sangue freddo dei dipendenti della filiale ex Carit ad evitare il peggio. I tre sono usciti dalla filiale della banca senza nulla in mano. SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE DELL'UMBRIA DEL 14 MAGGIO