Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il liceo Galilei ha la sua Expo, lavori di restauro degli studenti

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Si chiama “Galilei Expo” ed è l'iniziativa annunciata dal liceo scientifico Galileo Galilei prevista per le giornate di mercoledì e giovedì. Il liceo rappresenta un edificio di valore, sia a livello artistico-culturale, essendo una componente storica del panorama ternano, sia per la sua funzione di ambiente nel quale vengono accolti ogni giorno centinaia di ragazzi. E' proprio dagli studenti, dalla loro presa di coscienza di tale ricchezza, che nasce Galilei Expo, un progetto volto alla manutenzione, al miglioramento e alla valorizzazione degli ambienti del liceo stesso, ispirato a quanto già realizzato con l'iniziativa “Up to us - Dipende da noi”, proposta dai rappresentanti di Istituto nell'anno scolastico 2012/2013, che ha regalato una nuova, più accogliente e vivace veste cromatica alle aule dell'edificio. Un'esperienza i cui risultati hanno avuto ampia eco e donato prestigio alla scuola e che ha fortemente arricchito la comunità del Galilei, rinforzandone il sentimento di coesione e segnando una svolta in termini di impegno e consapevolezza. Oggi, in regime di cogestione, con il pieno sostegno e coinvolgimento della dirigente scolastica, della segreteria amministrativa - a partire dal Dsga - e del corpo docenti, con il parere favorevole e il convinto appoggio del presidente del consiglio di istituto e del consiglio stesso, con il patrocinio del Comune e in collaborazione con l'Ufficio tecnico della Provincia e con le imprese Dmr Costruzioni srl, Profili srl e Arti e colori srl, gli studenti, suddivisi per “team”, ognuno dei quali con uno specifico compito, si occuperanno della rimessa a nuovo delle pareti murarie delle palestre e degli spogliatoi del liceo e della realizzazione di murales all'interno della palestra principale, oltre che della documentazione dell'evento. E' prevista anche la produzione di pannelli decorativi destinati alle aule e di un totem direzionale da porre nell'atrio della scuola. Un progetto, quello di Galilei Expo, che non può essere etichettato come semplice intervento edilizio. “Fra le principali finalità dell'iniziativa - si legge in una nota della scuola - si colloca, infatti, la sensibilizzazione degli studenti, tramite il coinvolgimento diretto nelle attività di manutenzione e valorizzazione, al rispetto delle strutture, specialmente pubbliche, e, più in generale, al tema della cultura della legalità e dell'impegno attivo nella società e nella vita collettiva”. Tramite Galilei Expo i ragazzi hanno deciso di dimostrare la loro voglia di fare, il loro impegno nel migliorare l'ambiente in cui vivono, la loro capacità di trasformare un'idea in realtà. Perché il nome Galilei Expo? In concomitanza con l'Expo di Milano e guardando alla prima Esposizione Universale, quella londinese del 1851, il liceo ha voluto riprendere il nome dell'iniziativa poiché “...ne condivide, nel suo piccolo, gli obiettivi: progettare e realizzare nuovi ambienti e soluzioni in accordo e in promozione dello spirito di cittadinanza”.