Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rimuove crocifisso dall'aula, prof sospeso e senza stipendio

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Toglie il crocifisso dall'aula, professore sospeso per un mese e senza stipendio. I Cobas su tutte le furie. E' arrivato il provvedimento disciplinare per il professor Franco Coppoli, sospeso per un mese, dall'8 aprile al 7 maggio, dall'insegnamento e dallo stipendio per aver tolto i crocefissi dalle aule dell'istituto per geometri Sangallo di Terni in cui insegna. La decisione è del dirigente dell'Ufficio scolastico regionale dell'Umbria, Domenico Peruzzo. Una notizia diffusa dai Cobas di Terni che annunciano battaglia contro una decisione che a loro dire lede la laicità delle scuole pubbliche. "No ai simboli religiosi nelle scuole - tuona il sindacato - Basta con la scuola-parrocchia". "Il fatto dimostra - sostengono i Cobas - che nel nostro paese, nel 2015, è ancora vietato rivendicare la separazione tra stato e chiesa e chiedere spazi educativi inclusivi senza simboli religiosi e che continua la crociata integralista, discriminatoria e diseducativa, di quelli che pretendono di imporre la connotazione religiosa delle aule scolastiche della scuola pubblica, nonostante non esista alcuna legge o regolamento che impongano la presenza del crocefisso nelle aule delle scuole superiori". Nel provvedimento dell'Ufficio scolastico regionale si fa riferimento a “una violazione dei doveri connessi alla posizione lavorativa cui deve essere improntata l'azione e la condotta di un docente”. Il professore non è nuovo ad atti del genere ed è già balzato agli onori della cronaca anche per non aver fatto entrare la polizia in aula durante i controlli antidroga.