Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lo sport diventa protagonista in carcere

La firma dell'accordo

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Siglato dal presidente del Coni regionale Domenico Ignozza e dalla direttrice della Casa circondariale di Terni Chiara Pellegrini il protocollo d'intesa per lo sviluppo del progetto “Sport in Carcere” all'interno della struttura detentiva ternana. Presenti alla firma dell'accordo anche il vicepresidente del Coni regionale Moreno Rosati, il delegato del Coni di Terni Stefano Lupi, il segretario del Coni Umbria Sara Falcinelli e l'educatrice e referente delle attività sportive della casa circondariale Roberta Lupi. “L'esperienza nel carcere di Terni è stata la prima sperimentata in Umbria – ha commentato il presidente Ignozza – e ha rappresentato un importante test di valutazione per allargare questa esperienza molto positiva anche ad altri istituti dell'Umbria, come quello di Perugia, con il quale abbiamo siglato l'accordo pochi giorni fa, e quello di Spoleto con il quale sarà concordato a breve termine”. Due ore settimanali per ciascuna delle tre discipline sportive (tennis, rugby e bocce) che sono state scelte direttamente dagli ospiti della struttura carceraria di vocabolo Sabbione col contributo della direzione. Le lezioni inizieranno nel mese di aprile e si concluderanno a fine dicembre, anche se il presidente del Coni regionale Ignozza pensa già di raddoppiare la proposta l'anno prossimo.