Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dazi su acciaio da Cina e Taiwan: buone nuove per Tk Ast

default_image

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

“Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del 25 marzo dell'Unione Europea dell'istituzione di dazi sulla importazione di acciaio inossidabile dalla Cina fino al 25% e da Taiwan fino al 12% si conclude in maniera molto positiva un percorso che ha visto la mobilitazione dei produttori europei, delle forze sindacali e sociali, delle istituzioni, nel nome di produzioni di qualità e attente all'ambiente”, dichiara il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo. Una buona notizia per Tk Ast. “Come ho già detto in più occasioni – prosegue il sindaco – non stiamo di fronte a un provvedimento di tipo protezionistico ma al giusto riconoscimento degli investimenti che le industrie europee fanno in termini di affidabilità dei loro acciai, con lavorazioni che abbiano un reale rispetto del clima e dell'ambiente. Stiamo di fronte a una svolta anche per Ast che ha una lunghissima tradizione in termini di qualità, professionalità e investimenti ambientali. Le quote di acciaio asiatico di bassa qualità in Europa hanno raggiunto negli ultimi due anni cifre significative spinte soprattutto dai prezzi contenuti. Ora con il nuovo sistema di tassazione verrà stabilito un riequilibrio nella produzione di settore, anche dal punto di vista economico. E' un passaggio rilevante che può rilanciare l'acciaio europeo sui mercati e ridare spazio ad investimenti e programmazioni a più ampia scadenza”.