Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Blitz contro i Casalesi, spuntano armi e libri contabili

default_image

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

"Spartacus reset" è l'operazione contro il clan dei Casalesi che ha portato all'esecuzione di 40 ordinanze di custodia cautelare. I carabinieri sono entrati in azione anche nella provincia di Terni dove, tra le altre cose, Carmine Schiavone, figlio di Francesco “Sandokan” Schiavone, è stato raggiunto dalla misura cautelare mentre si trovava nel carcere di Sabbione. I 40 indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsioni, detenzioni di armi e ricettazione, reati tutti aggravati dal metodo mafioso. Gli arresti interessano le province di Caserta, Napoli, Avellino, Benevento, Terni, L'Aquila, Lecce, Cosenza, Cuneo, Prato, Frosinone, Trapani e Taranto. I carabinieri, secondo quanto si apprende, avrebbero recuperato armi, libri contabili e individuato persone legate alla cosca. Rintracciati, secondo gli investigatori, anche gli attuali reggenti della fazione Schiavone dei Casalesi dopo l'arresto di Sandokan e di alcuni dei suoi figli.