Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Appalti in cambio di favori all'Ast, gli indagati respingono le accuse

default_image

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Dopo le accuse lanciate da Cristian Spina, imprenditore che ha dato il via all'inchiesta sugli appalti Ast, ora i legali degli undici indagati preparano le contromosse. In queste ore o al massimo lunedì 9 marzo i vari difensori chiederanno in Procura gli accessi agli atti per studiare le carte e mettere a punto un'adeguata linea difensiva. Nel frattempo rigettano le accuse di Spina e negano la presenza di un sistema di malagestione degli appalti e ricordano che le mancanze erano state commesse dello stesso imprenditore quando lavorava in appalto per l'Ast. Mancanze che furono segnalate ai responsabili dei vari reparti.