Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bimbo caduto dal balcone a Borgo Rivo: prima udienza del processo

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Terni: prima udienza davanti al giudice monocratico per il procedimento legato alla morte del piccolo Filippo Lambiase, il bimbo di appena tredici mesi caduto il 22 agosto del 2011 dal balcone di casa, a Borgo Rivo. Due le persone rinviate a giudizio lo scorso luglio dal gup Pierluigi Panariello: il direttore dei lavori di costruzione della palazzina e il fabbro che ha materialmente realizzato la ringhiera del balcone dove si è materializzata la tragedia. Entrambi sono accusati di omicidio colposo. LEGGI Due rinvii a giudizio per la morte del piccolo Filippo   Venerdì mattina il legale dei familiari del bimbo, l'avvocato Massimo Proietti, ha chiesto di chiamare in causa – come responsabili civili – le compagnie assicurative dei due imputati. Un'istanza accolta dal giudice che ha fissato la nuova udienza per il prossimo 17 luglio, data in cui verranno ascoltati i primi quattro testimoni dell'accusa. Non è escluso che il procedimento possa unirsi ad un altro, aperto nei confronti del legale rappresentante dell'impresa costruttrice. I due imputati sono difesi dagli avvocati Massimo Carignani ed Enrico De Luca.