Referendum per l'accordo Ast, i lavoratori dicono sì

TERNI

Referendum per l'accordo Ast, i lavoratori dicono sì

17.12.2014 - 20:40

0

I lavoratori delle Acciaierie di Terni hanno detto sì all'ipotesi di accordo siglata il 3 dicembre al Mise. E' questo il risultato del referendum che si è chiuso nel pomeriggio di mercoledì 17 dicembre.

Su un totale di 2.399 aventi diritto, si sono presentati alle urne 1.915 votanti pari all'81,32%. Alla fine sono stati 1.520 i sì (79,8%) contro 386 no (20,2%). Otto le schede bianche, 37 quelle nulle. Il risultato del voto, vincolante, dà il via libera all'accordo. Intanto la vita nella fabbrica torna alla normalità: a inizio settimana sono state pagate le retribuzioni di novembre, mentre il 22 dicembre sarà pagata la tredicesima mensilità.

Arrivano anche le prime reazioni al risultato, il segretario della Fim Cisl, Marco Bentivogli, chiede di passare al rilancio (LEGGI LE SUE PAROLE). L'importanza del risultato viene sottolineata anche da Claudio Cipolla, segretario generale della Fiom Cgil di Terni, che parla di premio alla lotta dei lavoratori (LEGGI LE SUE DICHIARAZIONI). A prendere la parola anche il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso (LEGGI COSA HA DETTO), a dimostrazione dell'importanza avuta dalla vertenza Ast nel panorama nazionale. Carmelo Barbagallo, segretario della Uil, chiede di garantire il livello occupazionale (LEGGI L'ARTICOLO).

Archiviato con una netta vittoria dei sì il referendum all'Ast, nelle giornate di giovedì 18 e venerdì 19 dicembre toccherà alle ditte dell'indotto, dove non mancano le critiche, esprimersi sull'accordo firmato al Mise lo scorso 3 dicembre (LEGGI IL DOCUMENTO DEI SINDACATI). In molti, infatti, non si sentono tutelati.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella ascolta l'inno nazionale eseguito per il concerto del 2 giugno

Mattarella ascolta l'inno nazionale eseguito per il concerto del 2 giugno

(Agenzia Vista) Roma, 01 giugno 2020 Mattarella ascolta l'inno nazionale eseguito per il concerto del 2 giugno Il tradizionale concerto al Quirinale per la Festa della Repubblica. A causa delle restrizioni imposte dall'emergenza Coronavirus, l'esibizione si è tenuta all'aperto nei Giardini del Quirinale, mentre il consueto ricevimento con il Presidente della Repubblica non si è tenuto. / ...

 
Mattarella: "Unita' morale viene prima della politica"

Mattarella: "Unita' morale viene prima della politica"

(Agenzia Vista) Roma, 01 giugno 2020 Mattarella unita' morale viene prima della politica Le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo messaggio per la Festa della Repubblica. / Quirinale Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Mattarella: "Sono fiero dell'Italia"

Mattarella: "Sono fiero dell'Italia"

(Agenzia Vista) Roma, 01 giugno 2020 Mattarella sono fiero dell'Italia Le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo messaggio per la Festa della Repubblica. / Quirinale Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Fase 2, tra paura e incertezze tanta la voglia di partire per le vacanze estive. Il servizio

Fase 2, tra paura e incertezze tanta la voglia di partire per le vacanze estive. Il servizio

(Agenzia Vista) Bologna, 01 giugno 2020 Fase 2, tra paura e incertezze tanta la voglia di partire per le vacanze estive. Il servizio Dal 3 giugno saranno consentiti gli spostamenti tra regioni. “C’è tanta voglia di partire per le vacanze, in Italia ma anche all’estero”: a dirlo sono i titolari dell’agenzia Salvadori Viaggi. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Stasera in tv 1 giugno 2020: programmi e film, cosa vedere. Da Dunkirk a Il Giovane Montalbano fino a Brignano

Televisione

Stasera in tv 1 giugno 2020: programmi e film, cosa vedere. Da Dunkirk a Il Giovane Montalbano fino a Brignano

Prima serata tv, quella di oggi primo giugno 2020, con una serie di programmi e film di primo piano nell'offerta dei palinsesti. Su Rai1 la replica de "La prima indagine di ...

01.06.2020

Mara Venier racconta la caduta dalle scale di casa: "Ho battuto anche la testa". Frattura al piede

Televisione

Mara Venier racconta la caduta dalle scale di casa: "Ho battuto anche la testa". Frattura al piede

Mara Venier è caduta dalle scale e domenica 31 maggio 2020 ha condotto Domenica In con la fasciatura al piede sinistro, poi risultato fratturato e che è stato ingessato. Oggi ...

01.06.2020

Gianna Nannini e Italia 90: "L’abbraccio a Diego Maradona… Sua figlia si chiama Giannina in mio onore"

Il titolo de La Nacion, il quotidiano argentino che ha intervistato Gianna Nannini

L'INTERVISTA

Gianna Nannini e Italia 90: "La figlia di Maradona si chiama Giannina... per me"

Trent'anni fa si disputò il Mondiale di calcio in Italia nel 1990, vinse la Germania ma la partita tra Italia e Argentina, in semifinale, passò alla storia con Napoli e il ...

01.06.2020