Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Esposto di due genitori atei: salta la recita in chiesa

La chiesa di Santa Maria del Carmelo

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

La recita natalizia quest'anno non si farà in chiesa. Lo ha deciso la dirigente della scuola dell'infanzia Falcone-Borsellino di Villaggio Italia dopo la presentazione di un esposto da parte di una coppia di genitori atei. Una mamma e un papà non volevano che la consueta manifestazione di fine anno fosse ospitata in una struttura religiosa anziché nella scuola pubblica. Il programma della giornata era già stato organizzato in tutti i dettagli. Con i bimbi della materna, dai due e mezzo ai sei anni, che si sarebbero esibiti nel capiente auditorium della vicina chiesa di Santa Maria del Carmelo. La scelta di spostare la recita fuori dalla scuola - spiegano alcuni genitori - non era stata frutto di un capriccio, ma era stata dettata dalla mancanza di spazi adeguati all'interno della scuola per accogliere genitori e parenti che affollano sempre questi eventi. Da anni la scuola di via Fratelli Cervi è un esempio di polo multiculturale con bambini di diverse etnie e confessioni religiose che sono sempre andati d'accordo. Questa volta soluzione di compromesso: sabato 20 dicembre la festa natalizia si farà in chiesa, ma in orario extrascolastico, mentre la mattina del 22 ci sarà una recita a scuola riservata agli alunni e alle maestre, ma senza la presenza dei genitori per i quali non ci sarebbero posti a sufficienza. Una mediazione in extremis che però ha lasciato l'amaro in bocca a più di una mamma.