Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il vescovo si raccoglie in preghiera al cimitero di Terni per i defunti sepolti senza funerali

Il vescovo e il sindaco di Terni

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

In comunione con tutti vescovi d'Italia, venerdì 27 marzo monsignor Giuseppe Piemontese si è recato al cimitero civico di Terni per un momento di raccoglimento, preghiera e benedizione, “intendendo così affidare al Padre tutti i defunti di questa pandemia, manifestare la vicinanza della Chiesa a quanti sono nel pianto e nel dolore e ricordando in particolare nella preghiera i defunti del territorio della Diocesi, per i quali non è stato possibile celebrare il funerale”. Con il vescovo hanno pregato il cappellano del cimitero di Terni, padre Mario Lendini, il diacono Daniele Martelli e il sindaco di Terni, Leonardo Latini, che si è unito a questa preghiera a nome proprio e in rappresentanza di tutta la cittadinanza nel gesto di vicinanza a quanti sono nel dolore. La preghiera e cominciata davanti ai cancelli del cimitero, quindi il piccolo corteo è entrato percorrendo il viale principale  dove il presule ha benedetto le tombe estendendo la benedizione a tutti i defunti.