Abusi edilizi: assolto Fra' Elia

Calvi dell'Umbria

Abusi edilizi: assolto Fra' Elia

06.11.2014 - 10:40

0

Non è stato commesso alcun abuso edilizio e dunque l’immobile deve essere immediatamente dissequestrato. Con questa motivazione il tribunale di Bergamo ha assolto Fra’ Elia e gli altri coimputati coinvolti nella costruzione della foresteria, annessa al convento degli Apostoli di Dio, a Calvi dell’Umbria. Un luogo dove ogni anno migliaia di pellegrini si raccolgono in preghiera di fronte al frate con le stimmate.

Oltre che per Fra’ Elia, che figurava come committente dell’opera, sono cadute tutte le accuse anche per il progettista, il responsabile dell’ufficio tecnico del Comune e il titolare dell’impresa esecutrice dei lavori. La vicenda risale al 2007 quando, dopo un esposto di alcuni abitanti della zona, la Forestale e la polizia municipale di Calvi informarono la procura di Terni dell’asserita violazione di alcune norme del codice penale per una presunta realizzazione di volumetria di circa 300 metri cubi in più rispetto al progetto, al Prg e alla normativa di riferimento. Nel 2007 si aprì un procedimento penale mentre due anni dopo il gip dispose il sequestro preventivo dell’immobile.
Di conseguenza scattò la revoca dei titoli abilitativi rilasciati dal Comune di Calvi e un’ordinanza di demolizione: provvedimenti amministrativi tutti annullati lo scorso mese dal Tar dell’Umbria. Il processo penale, invece, iniziato nel 2010 a Terni, era stato spostato due anni dopo a Bergamo, poichè il tribunale di Terni aveva accolto l’eccezione di incompetenza per territorio sollevata dall’avvocato Michele Antognoni, del Foro di Perugia e difensore di Frà Elia, a cui si erano associati anche i legali degli altri imputati.
La sentenza era stata poi impugnata in Cassazione dal pm, ma a settembre 2013 il Supremo Collegio aveva deciso definitivamente la comptenza territoriale davanti al tribunale di Bergamo che ora ha assolto Fra’ Elia.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Open Arms, pressing di Conte su Salvini. E sbarcano 27 minori

Open Arms, pressing di Conte su Salvini. E sbarcano 27 minori

Roma, 17 ago. (askanews) - La vicenda della Open Arms si trasforma nell'ennesimo scontro politico. Il premier Giuseppe Conte scrive una seconda lettera al ministro dell'Interno Matteo Salvini chiedendo di far sbarcare subito i minori della nave della Ong spagnola ferma in mare da 16 giorni. Dalla Commissione europea, assicura Conte, "è stata confermata la disponibilità di una pluralità di Paesi ...

 

Spoleto

Le riprese di don Matteo
tornano il 30 settembre

Don Matteo torna a Spoleto. Quando? Il 30 settembre per il secondo blocco di riprese gli attori della fiction di Terence Hill, che trasformeranno ancora piazza Duomo e ...

15.08.2019

Morta Nadia Toffa, il messaggio di addio de 'Le Iene'

IL FATTO

Morta Nadia Toffa, il messaggio di addio de 'Le Iene'

(Agenzia Vista) Roma, 13 agosto 2019 Morta Nadia Toffa, il messaggio di addio de 'Le Iene' E' morta all'età di 40 anni Nadia Toffa, la conduttrice delle Iene che da anni ...

13.08.2019

Cento anni di moda

++++GUARDA E FOTO ++++++

Cento anni di moda

A palazzo della penna di Perugia è in corso di svolgimento la mostra Gli italiani e la moda 1860 – 1960, curata da Alberto Manodori Sagredo con la collaborazione scientifica ...

11.08.2019