Terni: 61enne a processo per stalking e lesioni verso l'ex compagna. Le ruppe il naso a suon di botte

TRIBUNALE

Terni: 61enne a processo per stalking e lesioni verso l'ex compagna. Le ruppe il naso a suon di botte

06.02.2020 - 22:12

0

Mesi di telefonate e messaggi in continuazione, pedinamenti mentre andava al lavoro, saliva sul bus o semplicemente faceva una passeggiata in centro. Ma anche offese davanti agli amici, minacce e – infine – le botte. Arrivate con l’aggressione consumatasi in pieno giorno il 27 luglio del 2019, nei pressi di piazzale Bosco, a Terni.

Lì l’uomo – 61enne della provincia di Caserta – aveva picchiato selvaggiamente l’ex compagna: schiaffi, pugni, persino calci quando era finita a terra. E la poveretta – una donna ucraina di 42 anni – aveva riportato la frattura delle ossa nasali e un trauma cranico, per una prognosi iniziale di 30 giorni.

Quella era stata la classica goccia che aveva traboccare un vaso già piuttosto colmo, perché le contestazioni relative agli atti persecutori, per l’uomo che è finito a processo di fronte al tribunale di Terni (giudice Dorita Fratini), partono dall’ottobre del 2018 e vanno avanti per mesi.

Fino alle botte e al sangue in strada che hanno fatto configurare le lesioni personali ma anche il danneggiamento: "Io a questa p... l’ammazzo perché ha chiamato i carabinieri", aveva urlato mentre le strappava di mano il cellulare, per poi romperlo.

La prima udienza del procedimento si è tenuta nei giorni scorsi e il giudice ha fissato un calendario piuttosto serrato di udienze che fa ipotizzare che la sentenza possa giungere in tempi relativamente contenuti.

La donna si è costituita parte civile attraverso l’avvocato Mario Cappalonga mentre l’ex compagno – con diversi precedenti alle spalle – è assistito dalla collega Laura Crescioni.

Nel contesto degli atti persecutori, la 42enne ha anche rappresentato agli inquirenti di aver accusato problemi di salute, a partire da un costante stato ansia. Le condotte dell’ex l’avrebbero infatti portata a modificare significativamente il proprio stile di vita, evitando, ad esempio, a non uscire da sola di casa o non frequentare più luoghi “a rischio”.

Durante le indagini, fra l'altro, al 61enne era stato trovata anche una cartuccia di fucile calibro 12. Da qui l'ulteriore contestazione penale per "detenzione abusiva di armi", nell'ambito dello stesso procedimento.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, Bardi (Reg. Basilicata): "Studenti fuori sede che rientrano dal Nord restino a casa"

Coronavirus, Bardi (Reg. Basilicata): "Studenti fuori sede che rientrano dal Nord restino a casa"

(Agenzia Vista) Basilicata, 25 febbraio 2020 Coronavirus, Bardi (Reg. Basilicata): "Studenti fuori sede che rientrano dal Nord restino a casa" "Studenti fuori sede che rientrano dal Nord restino a casa". Così il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi in un videomessaggio per spiegare l'ordinanza regionale adottata in virtù dell'emergenza coronavirus. /courtesy Facebook Ufficio Stampa ...

 
'Ndrangheta, 65 arresti contro una cosca legata al clan Alvaro

'Ndrangheta, 65 arresti contro una cosca legata al clan Alvaro

Roma, 25 feb. (askanews) - Vasta operazione della polizia, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria: 65 le ordinanze di custodia cautelare, di cui 53 in carcere e 12 agli arresti domiciliari, nei confronti dei capi storici, elementi di vertice e affiliati di una pericolosa cosca locale di 'ndrangheta operante a Sant'Eufemia d'Aspromonte, ...

 
Coronavirus, in Italia 7 morti. Una donna positiva a Palermo

Coronavirus, in Italia 7 morti. Una donna positiva a Palermo

Roma, 25 feb. (askanews) - Al momento sono 7 i morti in Italia per coronavirus, 6 in Lombardia e 1 in Veneto. L'ultimo decesso confermato è un uomo di 62 anni che aveva già importanti compromissioni a livello cardiaco e renale, era stato trasportato al Sant'Anna di Como dall'Ospedale di Lodi. E c'è il primo caso al Sud Italia, in Sicilia: è risultata positiva una donna di origine bergamasca ...

 
Conte: un ospedale non ha seguito i protocolli prudenti

Conte: un ospedale non ha seguito i protocolli prudenti

Roma, 25 feb. (askanews) - "C'è stata una gestione a livello di una struttura ospedaliera non del tutto propria secondo i protocolli prudenti che si raccomandano in questi casi e questo sicuramente ha contribuito alla diffusione, però al di là di questo noi continuiamo con la massima cautela e il massimo rigore e assicuriamo la massima concentrazione, notte e giorno". Così il premier Giuseppe ...

 
Video Samanta Togni e Mario Russo, il viaggio di nozze continua a Dubai tra cene romantiche e balli scatenati

Social

Video Samanta Togni e Mario Russo, il viaggio di nozze continua a Dubai tra cene romantiche e balli scatenati

Samanta Togni e Mario Russo, il viaggio di nozze si è spostato a Dubai dove la coppia trascorre serate fantastiche tra cene a lume di candela e balli scatenati. E' la stessa ...

25.02.2020

Coronavirus, Mission: Impossible con Tom Cruise si ferma. A Venezia bloccate le riprese del film

Epidemia

Coronavirus, Mission: Impossible con Tom Cruise si ferma. A Venezia bloccate le riprese del film

Coronavirus, Mission: Impossible con Tom Cruise si ferma. A Venezia sono state bloccate le riprese del film a causa del virus cinese. Cruise avrebbe dovuto girare in alcuni ...

25.02.2020

Paradiso delle signore, sembra di essere in una città ed invece gli studi di Videa sono in mezzo ad un bosco

Soap

Paradiso delle signore, sembra di essere in una città ed invece gli studi di Videa sono in mezzo ad un bosco

Gli eleganti locali del grande magazzino del Paradiso delle signore, che nella fiction di Rai1 sembrano affacciarsi su una trafficata via, sono in realtà in mezzo ad un bosco....

25.02.2020