Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Avigliano Umbro, trovato scheletro di una bambina di seimila anni fa. Fondi per nuovi scavi alla Grotta Bella

La Grotta Bella di Avigliano Umbro

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

“La Grotta Bella di Santa Restituta ha potenzialità turistiche e scientifiche immense e per caratteristiche e dimensioni si avvicina molto alle Grotte di Frasassi. Come Comune abbiamo già cofinanziato il primo step del progetto di studio insieme al fondamentale contributo della Fondazione Carit. E abbiamo deciso di stanziare ulteriori fondi di bilancio per proseguire nella seconda fase”. A dirlo è il sindaco di Avigliano Umbro, Luciano Conti, a proposito della scoperta archeologica di pochi giorni fa da parte del Gruppo Speleologico di Todi che ha rinvenuto il teschio di una bambina di sette anni all'interno di uno dei cunicoli della grotta. “Secondo i primi risultati degli studi sul reperto - continua il sindaco Conti - il teschio risalirebbe a circa 6 mila anni fa. La datazione si è basata sulla presenza di un segmento di stalattite all'interno dello scheletro che risalirebbe proprio a quel periodo. Altri reperti, fra quelli già trovati in passato e quelli emersi di recente, ci fanno pensare che quell'area un tempo fosse costantemente frequentata dall'uomo, forse per scopi di culto riferiti ad aree di sepoltura”.