Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rubano vestiti in un grande magazzino, studentesse di medicina nei guai

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Giovani studentesse di medicina fuori sede - di 26 e 24 anni, provenienti una dal sud, l'altra dal centro Italia, incensurate - avevano ideato un modo che, secondo loro, le avrebbe fatte uscire dal grande magazzino di via Mazzini a Terni con la merce appena rubata nascosta in borsa: una faceva scattare l'allarme delle barriere antitaccheggio, gettando un capo d'abbigliamento per bambini verso l'uscita di piazza Bruno Buozzi, attirando l'attenzione delle commesse e della vigilanza, l'altra usciva con la refurtiva dall'altra porta. Purtroppo per loro, il piano non ha funzionato, perché l'addetto alla vigilanza ha notato che la borsa di una delle ragazze era sempre più gonfia ogni volta che uscivano dai camerini e così sono state bloccate a tutte e due le uscite.  La volante è arrivata subito e le ha perquisite: all'interno della borsa vestiti per oltre 150 euro di valore. Le ragazze si sono scusate per il loro gesto, dicendo che era la prima volta che commettevano dei reati. Sono state denunciate per furto in concorso pluriaggravato dalla destrezza.