Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni: si toglie la vita a 26 anni sparandosi con il fucile. Il suicidio a Baschi, nell'Orvietano

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Si è ucciso sparandosi con un fucile regolarmente detenuto da un familiare. Ennesima tragedia della disperazione a Baschi, in provincia di Terni, nell'Orvietano. La vittima era un ragazzo di 26 anni che ha deciso di farla finita nella notte tra giovedì 23 e venerdì 24 gennaio 2020. L'allarme è stato lanciato dai familiari, non vedendolo rientrare quando ormai era già quasi l'alba. Il ritrovamento dei corpo è avvenuto alle 7 di venerdì mattina nel cantiere di un edificio in costruzione. Sulla vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Orvieto. Il corpo è a disposizione dell'autorità giudiziaria, anche se non sembrano esserci dubbi che si sia trattato di un suicidio.  Sempre nell'Orvietano, profondo sgomento aveva suscitato la morte di un giovane di Ficulle, che si era dato fuoco a inizio 2020 (LEGGI).