Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni e Spoleto unite per riqualificare la Flaminia, oggi killer per i troppi incidenti

Strada Flaminia fra Terni e Spoleto spesso teatro d'incidenti

Giuseppe Magroni
  • a
  • a
  • a

L'associazione Terni Risorge e il City Forum di Spoleto organizzano per sabato 18 gennaio un'iniziativa a sostegno della riqualificazione della strada statale Flaminia. L'appuntamento è alle ore 15 a Terni davanti Palazzo Spada e a Spoleto davanti alla sede Avis di via Fratelli Cervi. Poi partenza congiunta verso il passo della Somma dove le due delegazioni si ricongiungeranno. "Storicamente - dice una nota congiunta delle due associazioni - Terni e Spoleto si sono sempre guardate con interesse. La strada statale Flaminia rappresenta il collegamento principale tra le due città, tale collegamento nel corso degli anni non ha mai beneficiato di un progetto di riqualificazione, indispensabile sia per una maggiore sicurezza, sia per una riduzione dei tempi di percorrenza del tragitto che divide i due Comuni. I fatti parlano chiaro e negli ultimi anni, numerosi sono stati gli incidenti, purtroppo molto spesso mortali. In ultimo le interruzioni nel periodo delle ultime festività natalizie hanno creato non pochi disagi. Non è più possibile tollerare una situazione del genere, la riqualificazione della strada statale Flaminia, avrebbe ricadute positive importanti, collegando in modo migliore e sicuro le due città umbre. È prioritario - conclude la nota - porre fine a una serie tremenda di incidenti, che hanno portato a definire la Flaminia “Strada Killer”, è sicuramente strategico in prospettiva, creare le condizioni per una maggiore sinergia, rivolta al rilancio economico di tutta l'area interessata. Inoltre, dal punto di vista della fattibilità, è necessario evidenziare come ad oggi, un intervento di riqualificazione della Flaminia, possa essere considerato, sotto ogni punto di vista, facilmente sostenibile e realizzabile".