Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scoperti con merce rubata nei negozi, in manette tre romeni

Recuperati capi d'abbigliamento, video-giochi e cosmetici, pronti a essere rivenduti per la fiera cittadina. Gli arresti nell'operazione "San Valentino sicuro"

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Serie di controlli della polizia in occasione della festa del Santo Patrono, per l'operazione "San Valentino sicuro". I controlli sono stati effettuati su centinaia di persone e di autovetture, esercizi pubblici e sale slot, in un'attività capillare che è andata dal centro alla periferia e nelle zone residenziali, nel passato teatro di furti. Nell'ambito dell'operazione  è stato identificato un gruppo di ragazzi stranieri, tra cui un dominicano di 26 anni, residente regolarmente ad Amelia, denunciato per possesso abusivo d'arma. In tasca teneva un coltello a serramanico, con una lama lunga 15 centimetri, sequestrato dalla polizia. Due donne inoltre sono state viste dalla volante aggirarsi tra i palazzi del centro, cercando di entrare nei condomini con la scusa di chiedere l'elemosina. Le due romene, di 40 e 41 anni, sono state espulse dal territorio nazionale. Sempre nell'operazione sono stati espulsi due senegalesi risultati immigrati irregolari. Arresti Due ragazze e un ragazzo, rispettivamente di 19, 25 e 22 anni, sono finiti in manette per ricettazione. I tre sono stati bloccati dalla polizia in via della Bardesca dopo un breve inseguimento partito da piazza Bruno Buozzi. All'interno dell'auto, nel bagagliaio, decine di capi d'abbigliamento per bambini, con i cartellini dei prezzi ancora attaccati, provenienti dal negozio Ovs poco distante. Ai tre, con numerosi precedenti per furti commerciali, è stata controllata anche l'abitazione, presa in affitto nella periferia della città. Lì gli agenti hanno scoperto un vero e proprio bazar della ricettazione: capi d'abbigliamento, cosmetici, video-giochi, rubinetterie, il tutto rubato nell'ultima settimana nei negozi Ovs, Superconti, Conad e Brico center in città, ma anche all'Outlet Soratte, utilizzando borse schermate, dopo aver tolto le placche antitaccheggio. Si ritiene che la refurtiva fosse destinata proprio alla festa di San Valentino, per essere rivenduta abusivamente alla fiera cittadina.  Due pregiudicati nei guai Altra azione della polizia nella zona residenziale di Maratta Piedimonte, dove la volante ha bloccato un'auto con due uomini a bordo, che hanno provato invano a fuggire. I due fermati sono due pluripregiudicati albanesi, un 40enne clandestino con varie condanne per stupefacenti e furto e un 35enne sorvegliato speciale, anche lui condannato per reati di droga e furto, arrestato anche recentemente proprio la violazione degli obblighi previsti dalla sorveglianza speciale. Il 40enne è stato espulso e il 35enne è stato arrestato per la violazione della Sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Quest'ultimo, che era il conducente dell'auto, ha esibito agli agenti una patente di guida albanese risultata falsa, ed è stato quindi denunciato per uso di atto falso e per guida senza patente, con l'auto sottoposta a fermo amministrativo.