Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ast: il 12 febbraio il via libera dell'Europa alla cessione a ThyssenKrupp

La vicepresidente del Parlamento europeo, Roberta Angelilli: "La Commissione non vuole operazioni esclusivamente finanziarie"

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

La Commissione europea ha confermato che "il via libera incondizionato" alla cessione dell'Ast a ThyssenKrupp da parte di Outokumpu avverrà, quasi certamente, il 12 febbraio: lo ha detto la vicepresidente del Parlamento europeo, Roberta Angelilli, presentando a Terni il Piano d'azione europeo sull'acciaio, approvato a Strasburgo martedì scorso. "Al momento c'è un muro da parte della Commissione, non possiamo chiedere indiscrezioni, ma da mercoledì in poi - ha detto Angelilli - dovremo essere pronti ad affrontare la fase due, cioè vedere il piano industriale di ThyssenKrupp, che ci auguriamo sia un buon piano. Una volta avute le carte pretenderemo che la Commissione si assuma tutte le responsabilità di garanzia per salvaguardare la continuità aziendale dell'acciaieria". Secondo Angelilli si può comunque contare sul fatto "che la Commissione non vuole operazioni di facciata, meramente finanziarie". Il piano per l'acciaio, secondo la vicepresidente, "è la prima di una serie di tappe che mirano a tutelare tutto il settore siderurgico, considerato un asset strategico non solo per Terni e l'Italia, ma per l'intera Europa".