Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, Latini sul rimpasto: "Nessuno strappo con la Lega"

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

L'ufficialità dei cambi in giunta ancora non arriva: le scadenze di fine 2019 impongono ancora qualche giorno di riflessione al sindaco, Leonardo Latini, che prende la parola sul rimpasto in vista del nero su bianco per i tre cambi nell'esecutivo. “Non ci sono ancora atti ufficiali e comunicazioni conseguenti per quel che riguarda la nuova composizione della giunta – scrive il primo cittadino in una nota –. Non si sono verificati strappi con la Lega o con suoi rappresentanti, con i quali c'è, al contrario, il consueto clima di collaborazione che fin dall'inizio contraddistingue la nostra attività e che ha consentito alla città di raggiungere in questo anno e mezzo importanti risultati amministrativi e alla Lega stessa di crescere nei consensi”. A entrare in giunta dovrebbero essere dunque Leonardo Bordoni, Giovanna Scarcia e Cinzia Fabrizi. Quest'ultima, non essendo una scelta “di partito”, non avrebbe convinto il commissario Barbara Saltamartini. Il sindaco nega: “Come sempre stiamo valutando insieme alla maggioranza diverse soluzioni, tutte di spessore, nell'interesse della città. Le valutazioni riguardano l'assetto complessivo dell'esecutivo che dovrà essere messo in grado di affrontare con determinazione e competenza la nuova fase dell'amministrazione della città che si è aperta dopo le Regionali”. Da tenere sotto controllo dunque in particolare i tempi: “Stiamo anche valutando le tempistiche in considerazione dell'incrocio delle scadenze di fine anno e della necessità di trattare alcuni punti amministrativi molto importanti in consiglio comunale e nelle commissioni consiliari”.