Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ucciso uno splendido esemplare di lupo femmina: usate due diverse armi da fuoco

Il Comando Stazione Forestale di Terni indaga per l'individuazione certa dei responsabili del grave atto di bracconaggio

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Una pattuglia del Comando Stazione Forestale di Terni, durante un servizio di controllo del territorio, ha ritrovato un animale morto a breve distanza dalla strada della Forca che collega Piediluco con la Forca di Arrone. Per la pattuglia è stata una gran brutta sorpresa, in quanto ha subito capito che si trattava di un esemplare di lupo adulto femmina. L'esame delle spoglie faceva desumere che l'animale era stato ucciso da colpi di arma da fuoco, di cui uno a pallettoni ed uno a palla, che avevano colpito il lupo nel collo causando la morte immediata. Si sono subito esperiti gli accertamenti sul luogo al fine di individuare il punto dello sparo, ricadente proprio sulla strada, e l'eventuale presenza dei bossoli dai quali era possibile risalire al responsabile dello sconsiderato gesto. Dall'esame della dentatura e delle condizioni generali si è potuto desumere che si trattava di una lupa di circa 3 o 4 anni, in buone condizioni di salute, che aveva già partorito. L'animale faceva sicuramente parte di nucleo abbastanza numeroso (si stima di circa 10 esemplari) che da diverso tempo vive abitualmente nella zona compresa tra le località di Santa Cristina del Comune di Arrone e le località di Villalago, Monte Mardello e Penna dei Cocchi del Comune di Terni. Il Comando Stazione Forestale di Terni proseguirà le indagini per l'individuazione certa dei responsabili del grave atto di bracconaggio che la legge punisce con l'arresto da due a otto mesi o l'ammenda da 774 a 2.065 euro.