Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, in cinque palestre potrà entrare il pubblico

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Ora i genitori potranno assistere, in modo del tutto... legittimo, alle partite dei propri figli, a bordo campo, o laddove ci sono spazi per seguire le gare. Arrivano i primi risultati nella rincorsa per recuperare il tempo perduto (decenni) riguardo alle carenze degli impianti sportivi di Terni, in questo caso grazie all'impegno del Comune. Cinque palestre scolastiche di competenza di Palazzo Spada, infatti, hanno ottenuto la certificazione per la prevenzione incendi, uno degli adempimenti mancanti per il quale, in linea teorica, tali impianti potevano essere utilizzati soltanto per le ore di educazione fisica alla mattina e per gli allenamenti il pomeriggio, senza però che potessero accedervi null'altro che atleti e allenatori. Ora, invece, la certificazione di cui sopra consente l'accesso fino a 99 persone, un numero che consente, quanto meno, a chi accompagna i piccoli atleti/e di potersi trattenere a vedere i propri figli che giocano. Le cinque palestre in questione sono quelle delle scuole De Filis, Marconi, Vittorio Veneto, Da Vinci e Aldo Moro. Queste ultime due, peraltro, non sono utilizzate da società sportive esterne, ma vengono usate solo per attività didattiche. In ogni caso, da oggi in poi, potranno accedervi, in caso di un evento pubblico, fino alle 99 persone suddette. (Servizio completo sul Corriere dell'Umbria del 4 dicembre 2019 – COMPRA L'EDIZIONE DIGITALE)