Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, Lorenzo Rinaldi torna da X Factor 2019 e trova una sorpresa

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

di Giorgio Palenga La delusione per l'eliminazione da X-Factor 2019 è già stata compensata dalle prime soddisfazioni di quello che - spera - sia l'inizio di una vera carriera da artista. Lorenzo Rinaldi, il 19enne ternano arrivato tra i primi otto finalisti dell'edizione 2019 del talent di Sky, sugli oltre 40 mila “provinati” dalla scorsa estate, è tornato ad esibirsi sempre sotto le insegne del programma della piattaforma satellitare che scopre talenti. Insieme ad un altro degli eliminati dai “live”, ovvero l'ex compagno di squadra Enrico Di Lauro (entrambi erano stati scelti da Malika Ayane), Lorenzo si è esibito ad inizio settimana a Palermo, negli ampi locali della filiale dell'istituto di credito che è tra i “main sponsor” della trasmissione. “E' stata un'altra grande emozione - racconta - perché è accorsa veramente tanta gente a sentirci”. Come già avvenuto a Padova, la settimana dopo l'eliminazione, all'applauditissima esibizione chitarra+voce hanno fatto seguito le solite richieste a profusione di selfie e autografi: il prezzo della popolarità. Intanto il ritorno a Terni, dopo le settimane “recluso” nel loft, ha portato un'altra bella soddisfazione. Papà Riccardo, agente di lungo corso della Polizia locale, e mamma Paola, che invece fa l'infermiera alle dipendenze dell'Usl 2, si erano impegnati a fargli trovare pronta una nuova chitarra. Ma non una qualunque, bensì quella che lo stesso Lorenzo aveva chiesto di realizzare a Mirko Costantini, l'unico e ultimo liutaio della provincia di Terni, che crea a mano, artigianalmente e con legni pregiati, strumenti a corda. Tutti pezzi unici. “L'ho voluta semplice, liscia, ma con un suono che potesse esaltare l'arpeggio”, spiega un Lorenzo entusiasta mentre imbraccia il nuovo strumento... di lavoro. Che ora spera di suonare per un pubblico destinato a diventare sempre più numeroso.