Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Medicina: specialisti a confrontosul trattamento del reflussovescico-ureterale in età pediatrica

Il convegno sarà coordinato per la parte scientifica dal professor Antonino Appignani e dal dottor Giovanni Miconi

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Sabato 23 novembre nell'aula “A” dell'Azienda Ospedaliera Universitaria di Terni numerosi specialisti si confronteranno nell'ambito di un convegno dedicato al trattamento endoscopico del reflusso vescico-ureterale in età pediatrica (ore 8-16,30), coordinato per la parte scientifica dal professor Antonino Appignani e dal dottor Giovanni Miconi. Il reflusso vescico-ureterale (RVU) nei bambini comporta un ritorno dell'urina dalla vescica ai reni attraverso gli ureteri e può essere presente solo su un rene oppure bilateralmente. Anche se questo difetto in molti casi si risolve spontaneamente con la crescita e il conseguente normale sviluppo della funzione valvolare della vescica, è importante che il bambino sia tenuto sotto controllo e che venga considerato il trattamento più opportuno. Il trattamento previene le complicanze che possono giungere fino all'insufficienza renale. Il reflusso vescico-ureterale in età pediatrica può essere sospettato durante le ecografie eseguite in gravidanza, per la presenza di una dilatazione delle vie urinarie prossime al rene, e può essere diagnosticato da tale reperto o in seguito ad infezioni urinarie nel bambino, specie se recidivanti. Il suo corretto inquadramento permette la scelta di una adeguata terapia che, a seconda della gravità, può essere medica, una cura antibiotica, l'intervento chirurgico o il trattamento endoscopico, che dura solo pochi minuti, non comporta cicatrici e solitamente permette al bambino di tornare a casa il giorno stesso o la mattina seguente senza necessità di altra assistenza medica. L'incidenza del reflusso vescico-ureterale è inferiore all'1% nei bambini sani, ma se si considerano bambini che vengono indirizzati allo specialista dal pediatra curante per approfondire un quadro di infezioni delle vie urinarie, allora la frequenza del reflusso sale dal 20% al 50%. Durante il convegno del 23 novembre saranno affrontati numerosi argomenti: la storia naturale del RVU (Dr. Giovanni Miconi, Prof. Alberto Verrotti di Pianella), la diagnosi clinica e strumentale (Dr. Marco Prestipino), aspetti nefrologici (Dr. Maurizio Stefanelli), la terapia medica (Prof. Pietro Ferrara), indicazioni al trattamento endoscopico con proiezione e commento degli interventi endoscopici (Prof. Antonino Appignani), l'anestesia (Dr.ssa Simonetta Tesoro), materiali, metodi e strumenti (Dr. Mirko Bertozzi), presentazione di casi clinici (Dr.ssa Elisa Magrini, Dr. Niccolò Nardi).