Lorenzo, l'X Factor c'è. Ora viene il bello

Lorenzo in redazione

TERNI

Lorenzo, l'X Factor c'è. Ora viene il bello

21.11.2019 - 22:32

0

di Giorgio Palenga

Adesso viene il bello. O forse il difficile perché, dopo l’onda lunga della grande popolarità grazie al sogno avverato di essere finalista di X Factor 2019, partendo come uno dei 45 mila che hanno fatto il provino iniziale, ora va inseguito un altro sogno: fare della musica la propria professione.

Lorenzo Rinaldi, il 19enne ternano che ha fatto innamorare il pubblico di tutta Italia nel talent di Sky, è tornato a casa, dopo l'eliminazione di due settimane fa senza che, peraltro, sia stato il pubblico a decretare l’ultimo verdetto, bensì gli altri due giudici “neutrali”, ovvero Mara Maionchi e Samuel. Ma tant’è.

Un po’ di delusione, ovviamente, c’è stata, compensata però dalla festa per il ritorno a casa. “Dopo tutte quelle settimane chiuso nel loft, senza poter avere contatti con l’esterno, visto che eravamo controllati a vista – racconta Lorenzo – poter riabbracciare la mia famiglia e la mia fidanzata, Giorgia, è stata senza dubbio una boccata d’ossigeno. La prima richiesta al ritorno a casa? Le ciriole di mamma!”.

L’esperienza a X Factor, in ogni caso, è stata esaltante.

“Quando sei in gara è normale che speri di arrivare fino in fondo – continua Lorenzo – però sono stato lo stesso contentissimo del percorso che ho fatto, una soddisfazione personale immensa, perché sono arrivato su quel palco veramente dal suonare nella mia camera o al massimo con gli amici. Ho vissuto una full immersion di musica, dodici ore al giorno a provare e a perfezionarmi, con due vocal coach che mi seguivano e che voglio ringraziare pubblicamente, come Paola Folli e Silvia Smaniotto. Oltre naturalmente a Malika”.

Già, Malika Ayane, il suo giudice che l’ha seguito e coccolato, masticando amaro lei per prima per una eliminazione forse troppo veloce, rispetto anche ad altri colleghi rimasti in gara.

“Malika è una grande persona – continua il giovane Rinaldi – artisticamente il top. Senza nulla togliere agli altri giudici, con i quali ho avuto con tutti un buonissimo rapporto, credo non mi potesse capitare di meglio. Ci ha insegnato tanto e ci ha fatto crescere, un po’ come una ‘mamma lupo’, che coccola e protegge i suoi cuccioli. Sarà uno dei più bei ricordi che mi porterò dietro di questa esperienza”.

Ora, come dicevamo, viene il bello. Lorenzo aveva già pronti alcuni brani inediti che però non ha fatto in tempo a proporre. Contrattualmente è ancora legato alla Sony e alla ‎Fremantle Italia, produttrice del format, almeno fino alla fine del programma.

“Non so cosa succederà – conclude – posso dire solo che spero di poter lavorare nella musica e farne il mio mestiere”.
Un sogno da inseguire, come sembrava un sogno andare avanti nel talent. Ma Lorenzo l’ “X Factor” ha dimostrato di avercelo.

(Servizio completo sul Corriere dell’Umbria del 21 novembre 2019 – COMPRA L’EDIZIONE DIGITALE)

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, Bardi (Reg. Basilicata): "Studenti fuori sede che rientrano dal Nord restino a casa"

Coronavirus, Bardi (Reg. Basilicata): "Studenti fuori sede che rientrano dal Nord restino a casa"

(Agenzia Vista) Basilicata, 25 febbraio 2020 Coronavirus, Bardi (Reg. Basilicata): "Studenti fuori sede che rientrano dal Nord restino a casa" "Studenti fuori sede che rientrano dal Nord restino a casa". Così il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi in un videomessaggio per spiegare l'ordinanza regionale adottata in virtù dell'emergenza coronavirus. /courtesy Facebook Ufficio Stampa ...

 
'Ndrangheta, 65 arresti contro una cosca legata al clan Alvaro

'Ndrangheta, 65 arresti contro una cosca legata al clan Alvaro

Roma, 25 feb. (askanews) - Vasta operazione della polizia, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria: 65 le ordinanze di custodia cautelare, di cui 53 in carcere e 12 agli arresti domiciliari, nei confronti dei capi storici, elementi di vertice e affiliati di una pericolosa cosca locale di 'ndrangheta operante a Sant'Eufemia d'Aspromonte, ...

 
Coronavirus, in Italia 7 morti. Una donna positiva a Palermo

Coronavirus, in Italia 7 morti. Una donna positiva a Palermo

Roma, 25 feb. (askanews) - Al momento sono 7 i morti in Italia per coronavirus, 6 in Lombardia e 1 in Veneto. L'ultimo decesso confermato è un uomo di 62 anni che aveva già importanti compromissioni a livello cardiaco e renale, era stato trasportato al Sant'Anna di Como dall'Ospedale di Lodi. E c'è il primo caso al Sud Italia, in Sicilia: è risultata positiva una donna di origine bergamasca ...

 
Conte: un ospedale non ha seguito i protocolli prudenti

Conte: un ospedale non ha seguito i protocolli prudenti

Roma, 25 feb. (askanews) - "C'è stata una gestione a livello di una struttura ospedaliera non del tutto propria secondo i protocolli prudenti che si raccomandano in questi casi e questo sicuramente ha contribuito alla diffusione, però al di là di questo noi continuiamo con la massima cautela e il massimo rigore e assicuriamo la massima concentrazione, notte e giorno". Così il premier Giuseppe ...

 
Video Samanta Togni e Mario Russo, il viaggio di nozze continua a Dubai tra cene romantiche e balli scatenati

Social

Video Samanta Togni e Mario Russo, il viaggio di nozze continua a Dubai tra cene romantiche e balli scatenati

Samanta Togni e Mario Russo, il viaggio di nozze si è spostato a Dubai dove la coppia trascorre serate fantastiche tra cene a lume di candela e balli scatenati. E' la stessa ...

25.02.2020

Coronavirus, Mission: Impossible con Tom Cruise si ferma. A Venezia bloccate le riprese del film

Epidemia

Coronavirus, Mission: Impossible con Tom Cruise si ferma. A Venezia bloccate le riprese del film

Coronavirus, Mission: Impossible con Tom Cruise si ferma. A Venezia sono state bloccate le riprese del film a causa del virus cinese. Cruise avrebbe dovuto girare in alcuni ...

25.02.2020

Paradiso delle signore, sembra di essere in una città ed invece gli studi di Videa sono in mezzo ad un bosco

Soap

Paradiso delle signore, sembra di essere in una città ed invece gli studi di Videa sono in mezzo ad un bosco

Gli eleganti locali del grande magazzino del Paradiso delle signore, che nella fiction di Rai1 sembrano affacciarsi su una trafficata via, sono in realtà in mezzo ad un bosco....

25.02.2020