Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pezzo testato a Terni in orbita con Luca Parmitano

I ricercatori nel laboratorio di Terni

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

A manipolare il pezzo meccanico, metterlo in posizione nella stazione spaziale internazionale, è stato Luca Parmitano, comandante della missione, il primo italiano che ha assunto quell'incarico. Ed è stata eccezionale la sua complessa “extravehicular activity”, in pratica il lavorare faticosamente fuori della stazione, nel vuoto. Ma è anche eccezionale che il pezzo che ha adoperato Parmitano è stato lavorato e testato a Terni dove è stato “qualificato meccanicamente e termicamente” dal personale di Serms. Gli ingegneri ternani hanno lavorato lungamente nei laboratori del polo universitario ternano, fianco a fianco con il personale della Nasa, del Massachusetts institute of technology e dell'Istituto nazionale di fisica nucleare, sino ad arrivare al risultato finale, che ha permesso a Parmitano di mettere in loco il pezzo, sicuro ed affidabile, che contribuirà a un funzionamento ottimale della stazione orbitante.