Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Angelana al massimo! Squadre agonistiche al top e iscritti vicino a 300

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Angelana sempre al top. Il titolo è persino troppo facile al termine della stagione del settore giovanile del club giallorosso. Con il trionfo in campionato della Juniores allenata da Marco Pedetta e conseguente ritorno nella serie A1, tutte le compagini dell'Angelana (appunto Juniores, Allievi e Giovanissimi), parteciperanno dalla prossima annata alle massime categorie dei tornei regionali. Un successo indiscutibile per il vivaio, con gli Allievi di Riccardo Rosselli che dopo un ottimo torneo si sono piazzati sesti con tanti ragazzi “sotto età” e i Giovanissimi di Pierpaolo Anelli capaci di vincere il campionato regionale e ben distinguersi alle finali nazionali: colpaccio nelle Marche e onorevole ko in casa contro una selezione laziale. Ma non c'è solo la parte competitiva per questi ragazzi. “Esatto, abbiamo le categorie agonistiche nell'Asd Angelana 1930 e la scuola calcio con i Boys Angelana, che vanno dall'anno 2006 in su - ha spiegato il responsabile tecnico del settore giovanile Giorgio Buttò -. Ed è chiaro che in questo caso gli obiettivi sono più che altro legati alla socialità e all'integrazione. Il motto è 'divertirsi crescendo'; in questo senso il torneo disputato a Vasto a maggio è andato incontro proprio a tali finalità”. In più si possono vantare strutture di alto livello: “Due terreni in sintetico di ultima generazione e sette spogliatoi per i ragazzi, per le scuole calcio sono in cantiere ulteriori novità per la prossima stagione”, ha aggiunto. E i numeri sono davvero importanti: esclusa la Juniores sono a quota 270 gli iscritti nel vivaio giallorosso. Una crescita notevole per le giovanili trascinate dall'indispensabile e preziosissimo lavoro del presidente Paola Maccabei, del responsabile Paolo Scopetti e dello stesso responsabile tecnico Giorgio Buttò. Quest'ultimo ha vissuto anche una parentesi in prima squadra nell'ultima parte della stagione appena trascorsa: “E' andata bene, abbiamo ottenuto la salvezza e siamo orgogliosi di quanto realizzato - ha affermato -. Ma per me il settore giovanile è una missione. Se chi pensa che allenare nel vivaio funga da trampolino per una prima squadra vuol dire che non ha capito il suo compito”. Insomma, sono i giovani coloro che vanno fatti crescere per poter essere all'altezza dei più grandi: “La missione è quella: valorizzare i ragazzi per la prima squadra - ha detto ancora Buttò - e oggettivamente diversi elementi hanno fatto un percorso con noi che li ha portati fino all'Eccellenza, non solo da sottoquota che devono giocare obbligatoriamente ma come veri e propri perni”. GENITORI FONDAMENTALI Buttò tiene poi a sottolineare un aspetto: “Spesso si parla a sproposito del rapporto tra genitori e settori giovanili – ha commentato -. Sono tutt'altro che un impiccio: senza genitori le scuole calcio non esistono. Sono parte integrante, il collante tra società e ragazzi. Vanno coinvolti, gli va spiegato il progetto del club e loro così metteranno tutto l'entusiasmo possibile”. LO STAFF COMPLETO Questo l'organigramma del settore giovanile dell'Angelana. Presidente: Paola Maccabei. Responsabile: Paolo Scopetti. Responsabile tecnico: Giorgio Buttò. Allenatore Juniores: Marco Pedetta. Allievi: Riccardo Rosselli. Giovanissimi A1: Pierpaolo Anelli. Allievi Sperimentali 2003: Giorgio Buttò. Giovanissimi Sperimentali 2005: Luca Mattonelli. Preparatore portieri: Giacomo Lenzi, Natalino Donati. Istruttori scuola calcio: Marco Borghi, Mattia Ferrata, Marco Lunghi, Riccardo Palazzini, Marco Barili, Sergio Di Muro, Valerio Mazzoli. Segretario: Giacomo Cerasa. Roberto Minelli