Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Monumentale Verre, il Perugia stende il Livorno: tris da sesto posto

Verre, trascinatore del Perugia

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Un ottimo Perugia torna a vincere al Curi battendo 3-1 il Livorno. Verre, autore di una doppietta, si conferma il solito trascinatore di una sfida che la squadra di Nesta domina per lunghi tratti. Il secondo successo consecutivo in cui c'è anche lo zampino di Carraro autore del provvisorio 2-0, permette ai biancorossi di portarsi al sesto posto in classifica in coabitazione con il Benevento. Nel primo tempo il Grifo parte forte ed in soli quattro minuti costruisce tre nitide palle gol. Al 4' Verre sfiora il vantaggio con un destro dal limite su cui Zima è prodigioso. Il portiere dei labronici si ripete appena 60 secondi più tardi su Han, ed all'8' su un tentativo del solito Verre. Con il passare dei minuti la sfida si fa più equilibrata. Entrambe le squadre faticano a rendersi pericolose, pur se al quarto d'ora Gyomber spaventa Gabriel con un intervento su cui rischia l'autogol. Quando tutto lascia pensare che si vada a riposo sullo 0-0, Sadiq sfonda sulla sinistra, serve Verre che entra in area, salta Boben e con un destro sul primo palo fa esplodere il Curi. Nel finale, al 40' Dragomir stimola ancora una volta i riflessi di Zima. Al 43' Sadiq ha sulla testa la palla del possibile ko ma la girata termina a lato. Nella ripresa l'approccio del Perugia è simile a quello del primo tempo ma questa volta, al primo tiro in porta, capitalizza con Carraro che di testa, su angolo di Falzerano, firma il primo gol con la maglia del Grifo e tra i professionisti. La partita sembra chiudersi al 18' quando Han si procura un calcio di rigore che Verre trasforma (dodicesimo gol in campionato) prima di  lasciare il campo a Kingsley “salutato” da una sentita standing ovation. Il subentrato Gori, al 20' si procura e trasforma il penalty che può rianimare il Livorno che rinuncia a Diamanti per tutti i 90 minuti. Può ma così non è, così non sarà perché sono i padroni di casa - tra le cui fila esordisce anche Ranocchia  - ad andare vicino più vicini al 4-1 che gli ospiti al 3-2. Un ulteriore segno della chiara superiorità del Perugia che torna a fare bottino pieno al Curi continuando la scalata in classifica nella zona play off. Carlo Forciniti