Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sir, testacoda contro Castellana Grotte: occhio ai dati dei pugliesi

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Prosegue la preparazione della Sir Safety Conad Perugia in vista del prossimo match di Superlega, l'ottava di andata che vedrà domenica 18 novembre i Block Devils impegnati a Bari contro i padroni di casa della Bcc Castellana Grotte. Quello che nello sport viene definito come il classico “testacoda” con Perugia a guidare la classifica con 21 punti e Castellana Grotte a chiuderla con 2 punti. Ma se il divario, certamente ampio, potrebbe far pensare ad un incontro sulla carta dall'esito scontato, è molto utile leggere con attenzione quello che ha detto finora la Superlega sulla Bcc. Perché si capisce come invece la sfida nasconda molte insidie per i ragazzi di Bernardi. Castellana Grotte, che di partite all'attivo ne ha sei dovendo recuperare (il prossimo 5 dicembre) la gara casalinga contro Verona, quattro volte ha giocato lontano dalla Puglia e solo in due occasioni tra le mura amiche. Dove ha conquistato i suoi due punti attuali, perdendo dopo match tiratissimi e combattuti contro due big del campionato come Modena e Trento. In entrambi i casi avendo la capacità di risalire dallo svantaggio di un set a due, a dimostrazione della qualità del gruppo pugliese e dell'importanza della spinta del pubblico amico. Nelle altre quattro gare, tutte in trasferta, la formazione di coach Tofoli (ancora una sfida da “Generazione di fenomeni” in panchina con Bernardi) non ha portato a casa punti, ma se l'è sempre giocata fino in fondo cedendo sempre in quattro set anche in questo caso dopo sfide molto equilibrate. Non a caso Castellana Grotte è una delle cinque formazioni di Superlega ad aver sempre conquistato almeno un set in ogni partita giocata, unica delle squadre dal sesto posto in giù.