Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Doping nel calcio, Sabatini: "Ci davano i ricostituenti, mi fidavo dei medici"

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

Dino Baggio, ex centrocampista di Juve, Parma e Lazio, dopo la morte di Vialli, ha scoperchiato il vaso dei sospetti, dei timori, delle preoccupazioni: “Bisognerebbe investigare sulle sostanze che abbiamo preso quando facevamo i calciatori. Bisogna capire se certi integratori col tempo hanno fatto male. Ho paura anch’io perché sta succedendo a troppi calciatori di morire per malattie gravi”. E su questa moria interviene anche Walter Sabatini, umbro doc, dirigente sportivo, allenatore, direttore sportivo ed ex calciatore. “I sospetti sono consistenti e la domanda è: ci si accorge dopo dei danni? La farmacia nel calcio, quando giocavo, c’è sempre stata. E ci sono passato anch’io”. Sabatini - recentemente ex dirigente della Salernitana - spiega: "Ci davano i cosiddetti ricostituenti, il Micoren, per esempio, era un cardiotonico. Dicevano che faceva bene. E spesso, quando ero molto stanco, anche io chiamavo il massaggiatore e gli dicevo: ‘Dammi qualche cosa’...Mi fidavo dei medici”.

 

Servizio completo sul Corriere dell'Umbria del 20 gennaio