Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gubbio, c'è Pace per la fascia sinistra: si complica il ritorno di Spalluto

Esplora:

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

Tre i settori da migliorare nel Gubbio, più un quarto che non è però prioritario. Sul taccuino di Mignemi i nomi sono molti di più perché per ogni ruolo il direttore sportivo ha più alternative. Una priorità è senz’altro quella del portiere: Di Gennaro è squalificato e contro la Fermana c’è solo Meneghetti a disposizione. Dietro di lui i giovani delle squadre minori che, come ha precisato Braglia, non sono assolutamente pronti per giocare in Serie C. Non avrebbe consistenza il nome di Francesco Forte, classe 1991, portiere dell’Avellino. 

 

 

Come esterno sinistro spunta la candidatura di Federico Pace, classe 1999, la scorsa stagione in forza al Campobasso dove ha giocato 31 partite segnando 2 reti (foto da ufficio stampa Campobasso). Compagno di squadra di Bontà potrebbe essere un buon rinforzo sulla parte mancina del campo dove la coperta è corta. Da Brescia, la società con cui è attualmente cartellinato, scrivono: “Permanenza difficile anche per Federico Pace. L'esterno mancino ha collezionato solo 25 minuti, 3 spezzoni di partita. Scontento dello scarso utilizzo l'ex difensore del Campobasso ha richieste in Serie C”.

 

 

Per quanto riguarda il centrocampo pare poco praticabile il ritorno di Di Noia dal Foggia. “Il ragazzo non si muove da Foggia”, hanno precisato fonti pugliesi che lo hanno definito: “Elemento importante nell’economia della squadra”. In altre parole, a meno di colpi imprevedibili - sempre però possibili quando si parla di mercato - dovrebbe restare coi Satanelli. In questo reparto non c’è una urgenza, in altre parole l’ingaggio di un centrocampista non è una priorità. Per quanto concerne l’attacco il nome di Spalluto è quello che circola con insistenza. Anche per lui si tratta di un ritorno. Ma ci sono problemi che il presidente Notari ha bene sintetizzato: “Ci sono molte cose da vedere, da valutare”. Tra queste il fatto che l’attaccante, che a Terni non sta trovando molto spazio, ha un ingaggio importante e anche perché su di lui c’è il pressing del Pescara. Se gli adriatici perdono il centravanti Facundo Lescano virano su Spalluto.