Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, Di Carmine salta due partite per un problema muscolare: torna Olivieri

Domenico Cantarini
  • a
  • a
  • a

Nella rincorsa salvezza del Grifo, per scrollarsi di dosso almeno l’ultimo posto e accorciare sulle dirette concorrenti nella volata finale del girone d’andata, allo staff tecnico di Castori servono risposte solide da tutto l’organico. Invece la trasferta dai due volti di Cosenza - una discreta ora di gioco e poi la sofferenza - ha mostrato una condizione psicofisica del gruppo tutt’altro che omogenea. La società, come l’allenatore, si aspetta un apporto concreto e positivo da coloro che entrano nelle naturali rotazioni rese necessarie dagli impegni ravvicinati e la sfida con la Spal di giovedì pomeriggio (ore 15), abbinata al "lunch match" (12.30) di domenica a Cagliari, con tanto di secondo lungo viaggio in una settimana, è una prova del nove per tutta la rosa. Anche i cartellini (con relative squalifiche) e le fatiche vanno a incidere sulle risorse dalle quali può attingere Castori
 

 

STOP DI CARMINE Le scorie della trasferta in terra calabrese sono già evidenti. Samuel Di Carmine, infatti, nel secondo tempo del match al San Vito-Marulla, è uscito per un risentimento al flessore della coscia sinistra ed è costretto a fermarsi. Sull’entità dell’infortunio farà chiarezza l’ecografia programmata dallo staff medico per la giornata di martedì 6 dicembre ma l’attaccante resterà di certo ai box per le prossime due sfide. La speranza è che possa rientrare per l’altro scontro diretto in programma al Curi contro il Venezia lunedì 19 dicembre o almeno nell’ultima gara dell’anno, a Benevento, il giorno di Santo Stefano.

 

 

I grifoni sono tornati in campo subito lunedì 5 per una seduta mattutina che ha visto regolarmente al lavoro Olivieri, recuperato dunque dopo i fastidi che hanno costretto l’attaccante marchigiano, il match winner contro il Genoa, a saltare la trasferta di Cosenza. Allarme rientrato per Bartolomei, uscito anzitempo domenica scorsa ma solo per una contusione: stringerà i denti e sarà regolarmente in mediana contro la Spal. A disposizione anche Vulic e Angella che erano rimasti fuori dai convocati nell’ultima uscita per scelta tecnica. Ancora out Struna, Matos aumenterà gradualmente i carichi per ritrovare la condizione.