Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gubbio alle 12 al Barbetti contro la Recanatese, Braglia alza la voce

 Piero Braglia

Il tecnico rossoblù e l'orario insolito deciso dalla Lega Pro: "Ma quale risparmio energetico?"

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

Gubbio di scena oggi domenica 13 novembre all'insolito orario delle 12 al Barbetti contro la Recanatese (da calendario il match era previsto alle 14.30), Un orario deciso dalla Lega Pro per ragioni di risparmio energetico ma che non piace al tecnico dei rossoblù Piero Braglia: “Fosse per me - ha detto - io non avrei mai giocato alle 12. I ragazzi devono cambiare le loro abitudini in maniera radicale. Pesante solo al fatto che devono fare una colazione-pranzo alle 8,30”. Una rivoluzione metabolica che potrebbe avere ripercussioni anche sulla prestazione. E rincara la dose: “E poi per che cosa? Se si gioca alle 14, alle 16 è tutto finito e non si accedono i riflettori. E allora di che risparmio parliamo?”. Anche molti tifosi l’hanno presa male. “E hanno ragione, anche a me non va giocare a mezzogiorno - fa ancora l'allenatore toscano -. Io però sono un dipendente e rispetto sempre le decisioni della mia società”.

 

 

 

E infine sulla squadra: “Contro la Recanatese voglio vedere un Gubbio incavolato e deciso a vendicare la sconfitta di Cesena e a ricominciare un cammino giusto. Dovremo essere agonisticamente più cattivi. A Cesena siamo stati troppo leggeri, Arena ha preso quattro schiaffi e nessuno dei suoi compagni l’ha difeso. Ai miei tempi saremmo saltati addosso all’aggressore in dieci”. Braglia vuole una squadra tosta, composta da calciatori di livello che devono dimostrarsi anche uomini veri, decisi a combattere col coltello tra i denti. Il troppo belli non paga.