Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana verso il Brescia, Lucarelli e i clean sheet: "Meglio 0-0 che il 4-4 con il Frosinone anno scorso"

Michele Fratto
  • a
  • a
  • a

“Sarà uno dei tanti spareggi in programma”. Queste la parole di Cristiano Lucarelli per descrivere la sfida di sabato 12 novembre al Liberati (fischio d'inizio ore 16,15) tra la Ternana e il Brescia, crocevia importante prima del turno di sosta, con entrambe le formazioni reduci da pareggi e a soli due punti di distanza l’una dall’altra in classifica. “Sarà una partita complicata come tutte le altre - ha commentato Lucarelli nella conferenza della vigilia - contro una squadra fisica che ha un gruppo da diversi anni pur cambiando allenatori. Una squadra che ha fisicità nel reparto offensivo e grande corsa”.

 

 

Rientrati tutti gli effettivi in difesa, come si può carpire dalle parole del mister, la Ternana è in un momento di costante crescita anche dopo due partite in cui la squadra non è riuscita a trovare il gol, caso unico fin qui da quando Lucarelli è al timone: “La Serie B è così. Abbiamo incamerato cinque vittorie consecutive, cosa che non hanno fatto in molti. Sapevamo di entrare in un blocco di partite, anzi di scontri diretti, importanti. Ne abbiamo perso uno in maniera immeritata. Gli altri li abbiamo pareggiati. Stiamo sempre lì, nessuno ci scalza. Gli altri non viaggiano a velocità astronomiche”. La disamina del mister, poi, si sofferma più sui clean sheet che sulle difficoltà offensive nelle ultime due uscite: “Ora mi interessa lo zero nella casella dei gol subiti. La storia dice che con me la squadra ha sempre segnato. E' la prima volta che chiudiamo due gare di fila senza fare gol. Oggi però preferisco lo zero a zero rispetto al quattro pari col Frosinone dell'anno scorso. Ora l'importante è muovere la classifica”.

 

 

Piccolo passaggio anche sul recupero in pianta stabile di Cesar Falletti, calciatore indispensabile nello scacchiere rossoverde, dopo i due infortuni sofferti, quello al ginocchio della passata stagione e quello più recente a livello muscolare: “Da quello che vediamo in allenamento è pronto già da diverso tempo. La partita ha un carico nervoso maggiore rispetto alle sedute di allenamento. Oggi è spendibile per un bel pezzo di gara. Dopo Genoa ha avuto un piccolo affaticamento, adesso sta bene”.