Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia ko a Como, Baldini non molla: "Voglio che la classifica si capovolga"

  • a
  • a
  • a

Il tecnico del Perugia, Silvio Baldini, analizza in modo lucido la sconfitta contro il Como. "Attraversiamo un momento difficile - ha ammesso - quando si subisce un gol come quello nel primo tempo, si perde lucidità soprattutto negli ultimi 20-25 metri. Mettiamo dentro delle palle che vengono controllate benissimo. Nella prima parte di gara ho visto una squadra compatta, aggressiva, che cercava di fare gol e che con Di Carmine ha avuto la possibilità di farlo. Nella ripresa, non sono mancate volontà e determinazione ma abbiamo fatto troppa fatica a mettere palloni pericolosi”.

 

 

Come suo costume, Baldini non si scoraggia. Crede nella risalita dei biancorossi: "Abbiamo solo una strada da percorrere, quella di credere in quello che facciamo. Cerchiamo di metterci il cuore. Non bisogna mettere pressione negativa che poi i ragazzi non possono reggere. Con il Como in tanti frangenti ho visto il Perugia giocare come piace a me. Non mollo, voglio che la classifica si capovolga. Vado avanti per la mia strada”.

 

 

Stimolato sullo schieramento adottato contro i lariani, l’allenatore puntualizza che “era idoneo, siamo stati più equilibrati. Nel secondo tempo non volevo finire in dieci. Ho proferito togliere chi aveva preso il giallo”. Baldini tende poi la mano a Olivieri che in questa annata non riesce a lasciare il segno. “In fase di possesso deve essere più incisivo, in fase di non possesso si è sacrificato. Non deve perdere fiducia perché avrà sempre la mia fiducia”.