Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Serie A, Allegri a rischio esonero? Per i bookmakers aumentano le probabilità. La Juventus non è più favorita per lo scudetto. Le quote

  • a
  • a
  • a

Il gioco della Juventus stenta a decollare. Anche ieri sera, domenica 11 settembre, contro la Salernitana è arrivato solamente un pareggio, in rimonta, con la vittoria sfumata solo per un fuorigioco (presunto) di Bonucci sul gol del sorpasso firmato Milik. Le prestazioni degli uomini di Massimiliano Allegri non convincono i tifosi, e anche le voci su un suo possibile esonero tornano con insistenza.

 

 

Quattro pareggi e due vittorie per un totale di 10 punti conquistati nelle prime sei giornate di Serie A: il bottino racimolato fin qui mette il tecnico toscano in una posizione scomoda. Per i betting analyst di Snai, riporta Agipronews, l'esonero paga ancora 5,50 volte: una quota calata drasticamente da inizio campionato quando l’addio del tecnico era dato a 10 volte la posta. Al momento la posizione di Allegri non sembra comunque a rischio, ma senza un cambio di rotta la posizione dell’allenatore dell’ultimo scudetto juventino potrebbe compromettersi ulteriormente aprendo scenari fino a poco fa decisamente remoti.

 

 

Di conseguenza, anche le quotazioni sulla vittoria dello scudetto dei bianconeri - dati per favoriti ai nastri ripartenza - sono cambiate. La Juventus mantiene il podio delle quote scudetto dopo il pareggio con la Salernitana, ma su Planetwin365 l'offerta passa da 4 a 4,75, il doppio di quella di inizio campionato (2,35), quando la squadra di Allegri era data favorita. Davanti a tutti rimane invece il Milan, che dopo il successo con la Sampdoria è sceso da 3,40 a 3,10, con l'Inter poco più indietro, a 3,25. Più indietro prosegue l'avanzata del Napoli, ora a ridosso della Juventus: la quota degli azzurri è stata ritoccata da 7,50 a 6,25, momentaneamente davanti alla Roma (7,50), che tornerà in campo stasera.