Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, asse di mercato con la Cremonese: arrivano Di Carmine e Bartolomei. Kouan raggiunge Alvini

Carlo Forciniti
  • a
  • a
  • a

Perugia-Cremonese asse caldo. Caldissimo. A poche ore dalla chiusura del mercato (stasera alle ore 20), il Grifo ha messo le mani su Samuele Di Carmine (1988) e su Paolo Bartolomei (1989). Il trasferimento a Milano del duo Santopadre-Giannitti ha intanto sancito il ritorno del bomber che benissimo ha fatto con la maglia biancorossa in passato, e l’arrivo del centrocampista. La prima esperienza con il club di Pian di Massiano di Di Carmine risale all’annata 2015-1016.

 

 

Dopo la tappa ad Entella, l’attaccante fiorentino rientra in Umbria dove nel 2016-2017 realizza 13 gol in 30 presenze, mentre nella stagione successiva va a segno come mai in carriera: ben 22 volte in 41 gettoni. Ora, la punta che appena due giorni fa è scesa in campo per uno scampolo di partita che la “Cremo” ha giocato e perso a San Siro contro l’Inter, si rimette in discussione a Perugia dove arriva a titolo definitivo. La concorrenza comunque non mancherà data la presenza in rosa di Matos e Strizzolo, Di Serio e Olivieri. Fino a Melchiorri. Ma nel reparto avanzato, però, c’è bisogno di sfoltire. L’indiziato principale a lasciare il Grifo è proprio Melchiorri (1987) su cui ci sarebbe stato nei giorni scorsi un timido sondaggio del Palermo. Molto più convinto il Cagliari che vorrebbe far tornare in Sardegna il Cigno di Treia.

 

 

Giovedì 1 settembre si proverà a chiudere l’operazione. La società del patron Giulini deve provvedere a qualche cessione. Sulla punta marchigiana ci sarebbero anche altre squadre. Tornando all’asse con la Cremonese, è praticamente fatta anche per Paolo Bartolomei, centrocampista di 1,83 centimetri che non ha mai trovato spazio nel nuovo corso targato Alvini. Sempre con la Cremonese, ma stavolta in uscita, si lavora per l’approdo in grigiorosso di Kouan.