Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, dopo Beghetto si guarda a centrocampo e in attacco

 melchiorri

Ufficiale il ritorno dell'esterno mancino, Bartolomei, Gliozzi e Di Carmine gli altri nomi di mercato

Carlo Forciniti
  • a
  • a
  • a

Ancora 48 ore. Un paio di giorni per mettere definitivamente a punto la rosa del Grifo. Domani, il mercato chiuderà i battenti. Il tempo stringe. La necessità di intervenire in più zone di campo è reale. E non soltanto per quanto hanno “sentenziato” le prime tre giornate in cui Angella e compagni hanno raccolto appena un punto. Ecco perché il management del Perugia è al lavoro per definire le ultime operazioni sia in entrata che in uscita. L’idea è quella di andare su giocatori “pronti”, dall’impatto sicuro in cadetteria. Identikit che a centrocampo corrisponde a Paolo Bartolomei (33) in uscita dalla Cremonese. I contatti con la società grigiorossa ci sono stati. Ci sarebbe anche la disponibilità del giocatore ad approdare in Umbria ma la trattativa non è delle più semplici.

 

Queste sono inoltre ore molto calde anche per quanto riguarda il reparto avanzato. E tutto ruota intorno a Federico Melchiorri (1987). In questo inizio di stagione è stato tra i più positivi tra i grifoni. Normale che abbia attirato su di sé le attenzioni di qualche squadra. Tra queste vi è certamente il Cagliari che potrebbe affondare il colpo. Se così fosse, il duo Santopadre-Giannitti non si farebbe trovare impreparato perché nel taccuino del management ci sono molte alternative. Al momento, tra i diversi sondaggi effettuati vi rientrano quelli per Ettore Gliozzi (1996) centravanti del Como con cui fino ad ora ha giocato solo 18 minuti in campionato, così come per la vecchia conoscenza Samuel Di Carmine (1988). L’operazione sarebbe estremamente complessa dato l’elevato ingaggio che percepisce la punta della Cremonese che si muove per trovargli una sistemazione.

 

Ieri, intanto, il club ha ufficializzato il ritorno a Pian di Massiano dell’esterno sinistro Andrea Beghetto che arriva dal Pisa a titolo temporaneo fino al 30 giugno del 2023. Sulla corsia mancina dove Castori nelle ultime due gare ha scelto Dell’Orco che resta comunque una primaria opzione anche da braccetto della difesa a tre, i giochi potrebbero essere ancora aperti se all’ultimo dovesse andare altrove Francesco Lisi (1989). C’è anche la concreta possibilità che Samuele Righetti (2001) venga girato in prestito in Lega Pro. Su di lui si è fatto sotto l’Audace Cerignola. Resta in piedi, tra le altre, la candidatura Paweł Jaroszynski (1994, Salernitana). Qualcosa dovrebbe accadere anche in difesa. Di recente è stato sondato Diego Stramaccioni (2001, Juventus), cresciuto proprio nel settore giovanile del Perugia ed in forza alla formazione Under 23 bianconera. Ma la strategia ultima è quella di virare su un difensore che abbia già esperienza di Serie B. Il Grifo lavora su più tavoli. Per ancora due giorni. Poi la palla passerà definitivamente al campo.